Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
3 giu 2022

Rapina l'auto a una lecchese, arrestato latitante: nel '98 ha ucciso una donna a Palermo

E' Vincenzo Serio di 44 anni. Nell'estate del 1998 nel rione Brancaccio di Palermo ha ammazzato Aurora Labruzzo per rubarle gioielli

3 giu 2022
Una pattuglia dei carabinieri. Foto Gianni Nucci/Fotocronache Germogli
Nel 2021 in Italia sono avvenuti 114 femminicidi
Una pattuglia dei carabinieri. Foto Gianni Nucci/Fotocronache Germogli
Nel 2021 in Italia sono avvenuti 114 femminicidi

Lecco, 3 giugno 2022 – E' stato arrestato il rapinatore che a inizio settimana ha rapinato l'auto a una donna lecchese di 66 anni. E' Vincenzo Serio, sicialiano di 44 anni, che nell'estate del 1998 ha ammazzato con oltre sessanta coltellate Aurora Labruzzo, una 43enne palerminata che abitava nel quartiere Brancaccio, per rubarle i gioielli. Era stato arrestato poi anche nel 2020 dai carabinieri della compagnia di Merate per aver messo a segno una rapina all'ufficio postale di Salsomaggiore.

Nonostante i precedenti il 44enne era ai domiciliari con il braccialetto elettronico che ha strappato per cercare la moglie che lo ha lasciato e rapire il loro figlio piccolo. Durante la latitanza martedì a Veduggio con Colzano ha aggredito una automobilista 66enne che abita in provincia di Lecco per portarle via la Fiat Panda: lei ha provato a fermarlo aggrappandosi alla portiera, ma lui l'ha colpita a sportellate e l'ha trascinata sull'asfalto per alcuni metri. Il ricercato è stato rintracciato e fermato a Fidenza, in provincia di Parma. Prima di diventare un omicida Vincenzo Serio aveva già derubato la madre ed era già considerato molto violento. Era stato inchiodato soprattutto per un'impronta digitale e le impronte delle scarpe.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?