La Rete bibliotecaria diventa sempre più grande. Potenziati i servizi offerti

Como, gli iscritti in provincia sono oltre 220mila

La Rete bibliotecaria diventa sempre più grande. Potenziati i servizi offerti
La Rete bibliotecaria diventa sempre più grande. Potenziati i servizi offerti

"La Rete bibliotecaria della Provincia di Como si presenta all’anno 2024 con importanti novità e un significativo potenziamento dei servizi offerti all’utenza, consolidando così la sua posizione come punto di riferimento nel panorama bibliotecario": il bilancio diffuso dall’Amministrazione provinciale, relativamente ai dati del 2023, conferma il costante incremento della Rete bibliotecaria comasca, che conta attualmente 89 biblioteche, principalmente comunali, alcune scolastiche e speciali. Gli iscritti al servizio sono 220mila e 748, mentre nel corso dell’anno, stando ai dati del 31 dicembre, sono stati effettuati 839mila e 575 prestiti in sede, con una movimentazione interbibliotecaria di 221mila e 241 documenti. Anche le prenotazioni online hanno registrato numeri importanti, con 188mila e 790 prenotazioni di libri e materiale multimediale, agevolando i cittadini nel ritiro mediante avvisi di cortesia. Uno dei recenti progetti di maggior rilievo è l’introduzione della piattaforma unificata di Biblioteca digitale di pubblica lettura, la Medialibraryonline (MLOL). L’iniziativa è stata attivata dal 15 gennaio, è accessibile attraverso il link: https://como.medialibrary.it/home/index.aspx e rappresenta un passo significativo verso la digitalizzazione e l’accessibilità dei servizi bibliotecari. Si tratta infatti di una integrazione dell’analogo portale dei Sistemi Bibliotecari della Brianza Comasca e dell’Ovest Como.

L’accesso avviene tramite le credenziali dell’Opac, il catalogo on line, dove gli utenti già registrati conservano il proprio storico. Un’altra novità è l’adesione al Progetto della collezione condivisa rEbel. Pa.Pi.