Il sogno di Diego Busdon è realtà. La nuova caserma è più vicina

Il progetto per la nuova caserma dei vigili del fuoco di Lecco è finalmente in fase di avvio, con la posa della prima pietra prevista entro un anno. Il sottosegretario Prisco ha annunciato il passaggio del Responsabile unico del procedimento al Provveditorato per le Opere pubbliche, accelerando i tempi. La nuova sede sorgerà nell'area del Bione, sostituendo l'attuale struttura del 1955. Il consigliere regionale Zamperini si impegna per garantire un luogo di lavoro dignitoso e efficiente.

Il sogno di Diego Busdon è realtà. La nuova caserma è più vicina

La nuova caserma sorgerà nell’area del Bione a sud del centro sportivo comunale Sostituirà l’attuale sede inaugurata il 19 dicembre 1955

Nel giro di qualche mese il progetto definitivo, entro un anno la posa della prima pietra. Visti i precedenti, nessuno si illude né si sbilancia in previsioni, ma questa sembra veramente la volta buona per l’inizio dei lavori per costruire la nuova caserma dei vigili del fuoco di Lecco.

Ad annunciarlo è stato l’altro giorno il sottosegretario al ministero dell’Interno Emanuele Prisco. Lo ha spiegato più in dettaglio ai rappresentanti sindacali dei vigili del fuoco. "Ci ha annunciato il passaggio del Responsabile unico del procedimento al Provveditorato per le Opere pubbliche, fattore che dovrebbe snellire i tempi per la progettazione esecutiva e la successiva gara d’appalto per la tanto agognata nuova sede – spiega Edgardo Lanfranchi, segretario provinciale del Conapo, il Comitato nazionale pompieri, cioè il sindacato autonomo dei vigili del fuoco -. Non possiamo che accogliere con gioia queste affermazioni, pur nella consapevolezza che nei quasi trent’anni di attesa della nuova sede abbiamo visto e sentito di tutto". La nuova caserma sorgerà nell’area del Bione, a sud del centro sportivo comunale. Sostituirà l’attuale sede, inaugurata il 19 dicembre 1955, quando lì ci lavorano una ventina di pompieri appena, non i 90 e passa attuali. "È evidente il cambio di passo – rassicura il consigliere regionale lecchese di Fratelli d’Italia Giacomo Zamperini, che da quando è stato eletto al Pirellone si sta adoperando per sbloccare la situazione -. Finalmente potremo consegnare un luogo dignitoso di lavoro ai vigili del fuoco di Lecco ed efficientare un servizio indispensabile". L’unico rammarico è che non vedrà la nuova caserma Diego Busdon, storico funzionario vf che più di tutti si è battuto per una nuova sede.