Quotidiano Nazionale logo
19 mar 2022

Ex area Gamba in centro "Il degrado è servito"

Calolziocorte, il capogruppo di minoranza Diego Colosimo punta l’indice "La Lega ha lasciato in uno stato di totale abbandono una zona importante"

Un aspetto dell’area degradata dove sorgeva l’impresa Gamba in centro paese
Un aspetto dell’area degradata dove sorgeva l’impresa Gamba in centro paese
Un aspetto dell’area degradata dove sorgeva l’impresa Gamba in centro paese

"Pronto il degrado è servito". Questa la battuta che circola a Calolziocorte in questi giorni. Ma oltre alle battute c’è anche una dura presa di posizione contro la Giunta del borgomastro Marco Ghezzi, dal capogruppo di Cambia Calolzio Diego Colosimo in merito al degrado, ormai decennale, dell’area ex Gamba. "Solo parole scritte nel vento, quelle del Comune guidato dalla Lega. L’area ex Gamba è un degrado indegno di una comunità civile". Diego Colosimo attacca: "Da tempo andiamo proponendo alla Lega fattibili soluzioni per un recupero urbanistico di questa indecente area, situata nel cuore del paese, ricevendo purtroppo, da parte del Comune, solo impegni scritti nel vento". Una situazione di completo degrado a pochi metri dalla chiesa arcipresbiterale di San Martino. "La vicenda viene da lontano, ma l’attuale Lega, che guida il Comune, non ha degnato dell’attenzione dovuta questo indecente degrado. Noi chiediamo, quanto prima, il superamento delle attuali condizioni ambientali e urbanistiche di quest’area, destinandola ad una dignitosa funzionalità per tutto il quartiere". Un’area dove ancora girano topi di grossa taglia, come riferito da alcuni abitanti. In passato, quando fu parzialmente ripulita, vennero allo scoperto i residui dell’attività che da anni era stata presente nell’area (casse da morto). "Una buona amministrazione si qualifica a cominciare da come affronta i problemi. Alla Lega serve un cambio di passo, smettendo di trascurare i problemi e di illudere i cittadini con l’avvio dei lavori che poi rinvia di anno in anno. Se i proprietari dell’area sono inaffidabili, il Comune ha il dovere di intervenire direttamente". Questa la denuncia che il capogruppo in Consiglio Diego Colosimo di Cambia Calolzio, dopo la presa di posizione di alcuni mesi fa dove furono esposte foto del degrado e di quanto lo stabile conteneva. L’amministrazione aveva risposto con la posa di una copertura in lamiera per “nascondere“ quella vergogna che era presente in centro città. Il gruppo di Cambia Calolzio aveva anche organizzato, all’esterno della zona, una manifestazione di protesta. Ma ancora più arrabbiato Colosimo quando si ricorda quanto il vice sindaco Aldo Valsecchi, più volte ha risposto a precisa domanda: "Entro la fine del mandato anche questa area sarà sistemata, come altre zone di Calolziocorte". Ma Colosimo con queste risposte si è sentito preso in giro: "Ma questi sanno che tra un anno a Calolzio si vota per il rinnovo del Consiglio comunale? Se non hanno sistemato questa area che si trascina da innumerevoli anni, come possono farlo in meno di un anno?". Vladimiro Dozio

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?