di Vittorio Bellagamba Casavo, la piattaforma italiana on line, leader del mercato dell’instant buying immobiliare, è una dinamica start up italiana che continua la sua espansione. Dopo aver chiuso il 2020 con un valore delle vendite in crescita a tripla cifra, anche sul fronte delle risorse umane e della formazione del team, la crescita è stata del 137%, superando la cifra di 185 persone di cui 164 millennial. Di questi, ben 33 occupano ruoli manageriali. Il team è formato, infatti, da persone estremamente giovani che occupano anche ruoli di vertice: il dipendente più ‘anziano’ ha solo 44 anni e il più giovane appena 22. Inoltre Casavo permette continui formazione e aggiornamento per quanto riguarda Culture, Tech e Leadership. A Marta Raimondi, (nella foto in basso), la Chief Human Resources Officer, abbiamo chiesto quante assunzioni prevede nel 2021 e quali sono le figure professionali richieste....

di Vittorio Bellagamba

Casavo, la piattaforma italiana on line, leader del mercato dell’instant buying immobiliare, è una dinamica start up italiana che continua la sua espansione. Dopo aver chiuso il 2020 con un valore delle vendite in crescita a tripla cifra, anche sul fronte delle risorse umane e della formazione del team, la crescita è stata del 137%, superando la cifra di 185 persone di cui 164 millennial. Di questi, ben 33 occupano ruoli manageriali. Il team è formato, infatti, da persone estremamente giovani che occupano anche ruoli di vertice: il dipendente più ‘anziano’ ha solo 44 anni e il più giovane appena 22. Inoltre Casavo permette continui formazione e aggiornamento per quanto riguarda Culture, Tech e Leadership.

A Marta Raimondi, (nella foto in basso), la Chief Human Resources Officer, abbiamo chiesto quante assunzioni prevede nel 2021 e quali sono le figure professionali richieste. "Prevediamo una crescita di più di 85 persone, principalmente con assunzioni a tempo indeterminato, ma anche opportunità di formazione per neolaureati attraverso stage curriculari. La volontà è quella di rafforzare competenze e diversity nel team di Tech e Prodotto, così da continuare a investire nella creazione di un tech talent hub di eccellenza, nel team Finance (FP&A e Corporate finance), nella struttura commerciale di Investment e in quella di Renovation, il cuore real estate di Casavo".

Quali sono le prospettive di crescita dell’azienda nei prossimi anni?

"Una delle priorità sarà sviluppare ulteriormente la nostra offerta tecnologica, recentemente ampliata anche attraverso l’acquisizione di Realisti.co e la app CasavoVisite, così da offrire un miglior servizio sia al cliente finale sia alle agenzie immobiliari, uno dei nostri partner più importanti. Vogliamo inoltre continuare a crescere sia aumentando la nostra presenza locale nei mercati esistenti sia lanciandone di nuovi. Questo richiederà ulteriori investimenti in tecnologia, marketing e soprattutto nel nostro team".

Qual è la vostra storia?

"Casavo nasce da un’idea di Giorgio Tinacci, Ceo & Founder dell’azienda che da sempre ha la passione per l’immobiliare. La sua idea era quella di costruire un modello con un forte impatto, riuscendo a fare innovazione in un contesto fortemente tradizionale, ridisegnandone i confini. Casavo nasce con l’obiettivo di rivoluzionare il mercato residenziale italiano, eliminando un passaggio nel processo di compravendita, ovvero la ricerca dell’acquirente finale. La semplificazione elimina lo stress e l’incertezza del venditore legati alle tempistiche e a un prezzo poco certo. Ad oggi Casavo è attiva in sei città italiane e a Madrid in Spagna, e in soli tre anni è passata da due dipendenti a oltre 186".

Di quali figure professionali avete bisogno?

"Casavo si fonda sull’idea di investire nella crescita delle persone. Per questo motivo ricerchiamo sia profili junior ma di alto potenziale, sia, per i ruoli manageriali e legati al cuore tecnologico e del prodotto, persone con solide competenze verticali. Indipendentemente dall’area di inserimento, diamo molto peso a resilienza, spirito imprenditoriale e condivisione dei nostri valori. Le aree di recruiting spaziano tra realtà di scaleup, consulenza strategica, multinazionali con modelli operativi complessi, eccellenze pure tech e digital, università e community studentesche. Le principali figure professionali ricercate sono Front-end, Back-end e Mobile developer e Product Manager per quanto riguarda il team Tech e product; Treasury & accounting specialist per l’area Finances; Acquisition, Sales e Valuation analyst per l’area Investments e infine Project manager, BIM Architect e Designer per il team di Renovation".

Quali sono i programmi formativi che caratterizzano lo sviluppo dei vostri collaboratori?

"Da sempre investiamo sulle persone, pertanto la formazione e lo sviluppo sono elementi chiave della nostra strategia. In particolare, abbiamo individuato tre pilastri: Onboarding & Culture per rinforzare i valori e i principi della flessibilità, accelerare la comprensione di strategie e missione di Casavo alimentando il senso di appartenenza e facilitando collaborazione e contaminazione tra i diversi team. A titolo esemplificativo, alcune delle iniziative che rientrano in questo pilastro sono Ele – piattaforma e-learning, ‘in your shoes’ – un programma di formazione pratica attraverso l’osservazione sul lavoro (shadowing program)o il format training ‘agile fundamentals’ in collaborazione con Connexxo, con il supporto di un coach dedicato. Technical boost sono invece percorsi di upskilling o reskilling".