Quotidiano Nazionale logo
15 feb 2021

Medici di base e specialisti sempre più digital per contrastare le diagnosi del ‘dottor Google’

Indagine di Deraweb

andrea ropa
Economia

di Andrea Ropa Attenti alle diagnosi del ‘dottor Google’. Sono troppo generiche, spesso sbagliate e quindi pericolose per la salute. Per questo medici di base e specialisti italiani stanno diventando sempre più digital, con siti web e profili social tramite i quali dialogano in tempo reale con i pazienti. Un modo per arginare il fenomeno che vede molte persone (almeno 15 milioni nel 2020) rivolgersi al web per dubbi e domande riguardanti la propria salute e quella delle persone care. Lo certifica l’indagine realizzata da Deraweb, brand del gruppo SunDera che si occupa della creazione di siti web e della fornitura di servizi digitali, secondo cui sono oltre 4 miliardi le ricerche online legate alla salute fatte in Italia ogni anno, circa 95 per ogni singolo utente. Il 55% delle digitazioni riguardano la ricerca di informazioni su patologie, il 20% su sintomi e trattamenti e il 25% la ricerca di strutture o specialisti. Ma non sempre quel che si legge sul web corrisponde al vero, o comunque non viene interpretato nel modo corretto dal paziente, e almeno 8 milioni di utenti dichiarano di essere incappati in fake news. "Il problema – spiega Fabio De Lucia (nella foto in basso), co-fondatore e direttore marketing di Deraweb – è che fino a qualche anno fa la maggior parte dei medici aveva una sorta di chiusura nei confronti della rete, come se fosse disdicevole avere un sito web, un profilo social o pubblicare degli articoli o dei post online. Questo, però, si scontrava con l’abitudine, ormai radicata nella maggior parte della popolazione, a cercare in rete la risposta a ogni domanda e quindi a imbattersi in notizie false o fuorvianti. Oggi stiamo assistendo a un cambio di passo tra i sanitari, che non solo stanno aumentando la presenza su internet ma, in molti casi, si rivolgono ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?