Un mese in più per presentare la domanda necessaria a ottenere il bonus da 2.400 euro previsto dal Decreto Sostegni. Il termine da fine aprile verrà posticipato al 31 maggio. E' in arrivo la circolare dell'Inps che, oltre a sancire questo slittamento, che consentirà ai nuovi aventi diritto di poter contare su un periodo di tempo sufficientemente lungo per compilare la domanda, descriverà nel dettaglio le modalità operative per l'assegnazione del contributo.

Chi sono i nuovi beneficiari

I nuovi beneficiari del bonus da 2.400 euro, individuati dal Decreto Sostegni sono: lavoratori stagionali, lavoratori a tempo determinato e lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali; i lavoratori stagionali e in somministrazione di settori diversi dai settori del turismo e degli stabilimenti termali; i lavoratori intermittenti; i lavoratori autonomi occasionali; i lavoratori incaricati delle vendite a domicilio; i lavoratori dello spettacolo.  L'Inps, attraverso una nota, ricorda inoltre di aver già provveduto a liquidare in breve tempo tale bonus agli oltre 235mila lavoratori delle medesime categorie già beneficiati dalle precedenti indennità previste dal Decreto Ristori-quater.

Le indicazioni sul portale

La procedura per l'acquisizione delle domande da parte di nuovi beneficiari, così come individuati dal decreto Sostegni, dunque, assicura ancora la nota, "sarà attiva entro questa settimana sul portale Inps al termine delle necessarie fasi di adeguamento amministrativo e di sviluppo informatico. E per consentire ai nuovi aventi diritto un sufficiente periodo di tempo per le domande, il termine per la presentazione delle stesse è stato posticipato da fine aprile al 31 maggio".