Milano, 3 febbraio 2021 - "E' un vaccino con dei problemi, più per come è stato sperimentato che per le potenzialità del vaccino stesso. Le due dosi non danno risultati da urlo se paragonati a Pfizer e Moderna e non c'è stata una sperimentazione ampia sui soggetti di una certa età. Andare a dare ai più anziani un vaccino che non ha dato risultati eccellenti nella sperimentazione, non mi sembra una grande idea". Queste le parole dell'infettivologo Massimo Galli, primario dell'ospedale Sacco di Milano,
a 'The Breakfast Club' su Radio Capital parlando del vaccino AstraZeneca contro Covid-19. 

Alla domande se si farebbe il vaccino AstraZeneca, l'esperto ha risposto: "Non avendo alternative, al momento lo farei. Fortunatamente però ne ho fatto un altro".  Sputnik, il vaccino russo, ha avuto alla fine "dati oltre le aspettative. Sono rimasto colpito dal risultato. Un risultato anche più pulito degli altri perché hanno escluso dalle sperimentazioni chi aveva già avuto la malattia. E' evidente che i risultati di Sputnik sono superiori a quelli ottenuti da Astrazeneca", ha sottolineato Galli.