Quanto costa un animale domestico? Meglio cani o gatti? Ecco spese e vantaggi

I risultati di una ricerca Ipsos mostrano che la maggioranza degli italiani possiede almeno un animaletto. E un quinto degli intervistati ne vorrebbe uno

La percentuale degli italiani che possiede un cane o un gatto, all'incirca, si equivale

La percentuale degli italiani che possiede un cane o un gatto, all'incirca, si equivale

Tenere un animale domestico, mediamente, costa più di 1.000 euro l’anno. Una spesa che riguarda la maggioranza degli italiani – per la precisione il 56% – che hanno almeno un animaletto a casa. Il mantenimento mensile si attesta mediamente a 65 euro (escluse le spese per la salute e il veterinario) e sale a 69 euro tra coloro che possiedono cani (il 36% dei possessori di animali) o gatti (33%). Un quinto degli intervistati, ne vorrebbe uno nonostante i costi.

Sono i numeri emersi dalla ricerca di Changes Unipol, elaborata da Ipsos. Tra le generazioni sono soprattutto i millennials a considerare il proprio animale domestico come un membro della famiglia (85%), seguiti dai boomer che mostrano comunque valori elevati (67%).

In ogni caso, per gli italiani i vantaggi di avere un animale domestico (per il 48% fanno compagnia, per il 46% portano felicità) prevalgono sugli svantaggi (il 26% indica i costi per curarli e mantenerli), mentre il 92% dei proprietari sostiene che non hanno mai causato danni a cose e persone. Più della metà dei proprietari dedica da 1 a 3 ore al giorno alla cura del proprio animale domestico.