Quotidiano Nazionale logo
18 apr 2022

Previsioni meteo Italia e Lombardia: torna la pioggia

Un paio di giornate di beltempo ma da giovedì è in arrivo una perurbazione atlantica

E' in arrivo sull'Italia una perturbazione atlantica
E' in arrivo sull'Italia una perturbazione atlantica

Ormai è tutto confermato: nel corso della settimana lo scenario meteorologico è destinato a cambiare su tutta l'Italia, a causa dell'arrivo di una perturbazione atlantica che riporterà, tra l'altro, la pioggia sulle regioni settentrionali, dopo un lungo periodo siccitoso. Nella giornata di venerdì leggero miglioramento ma poi una nuova perturbazione condizionerà la seconda parte del prossimo weekend e il ponte del 25 aprile.

Martedì 19 aprile
Al nord: molte nubi sul Friuli Venezia Giulia e poi in Liguria. Al centro: bel tempo. Al sud: soleggiato.

Mercoledì 20 aprile
Una perturbazione di origine atlantica farà il suo ingresso sull'Europa occidentale avvicinandosi sempre di più all'Italia, con le prime piogge che interesseranno l'estremo Nordovest (Liguria e Piemonte soprattutto) e nel contempo inzierà a bagnare la Sardegna.

Giovedì 21 aprile
E' atteso un deciso peggioramento del meteo nella giornata di giovedì quando un vortice ciclonico si approndirà sul mar Tirreno per poi muoversi verso il Centro Italia, innescando un'ondata di maltempo piuttosto pesante a carico della Sardegna e gradualmente del resto del Centro e del Nord. Vista la fase di maltempo a tratti anche moderata non sono da escludere eventi particolarmente intensi, come temporali e grandinate, alternati magari a pause più soleggiate.

Venerdì 22 aprile
La perturbazione transiterà un pò su tutte le regioni liberando l'Italia dalle piogge verso sera. La pausa asciutta però sarà solo temporanea in quanto una nuova perturbazione atlantica è pronta a guastare il tempo proprio per il ponte del 25 aprile. A causa dell'aria fredda in arrivo, le temperature sono previste in drastico calo; questo favorirà, dopo tante settimane, il ritorno delle nevicate sull'arco alpino, a tratti anche abbondanti, con fiocchi al di sopra dei 1600 metri di quota. Spruzzate di neve sono attese inoltre sulla dorsale appenninica centrale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?