Nubi iridescenti, lo spettacolo nella cielo della Lombardia: cosa sono e come si formano

In molti, oggi pomeriggio, sono rimasti incantati dalle nuvole arcobaleno. Boom di fotografie sui social

Nubi iridescenti (Foto Facebook Anda Radutz)

Nubi iridescenti (Foto Facebook Anda Radutz)

Varese, 22 dicembre 2203 – Era stato annunciato e il caldo è arrivato: temperature sopra la media del periodo, a Milano e in gran parte della Lombardia, a causa di una tempesta di Föhn: il Solstizio d'Inverno sarà quindi contraddistinto da forti venti caldi, in grado di superare gli 80 chilometri orari, e dall'arrivo dell'anticiclone delle Azzorre, che indugerà sul nostro Paese fino almeno al giorno di Santo Stefano.

Ma non è l’unico evento atmosferico straordinario di questi giorni. Oggi, dal Varesotto fino al Comasco e alla Svizzera, nel cielo sono apparse delle nubi iridescenti. Anche conosciute come nubi madreperlacee, sono un fenomeno raro e molto affascinante. In tanti, infatti, le hanno subito immortalate con fotografie e video che poi hanno postato sui social newtwork.  Ma di cosa si tratta di preciso e come si formano queste ‘strane’ nuvole?

Nuvole iridescenti a Carenno (Foto facebook Gianmario Maver)
Nuvole iridescenti a Carenno (Foto facebook Gianmario Maver)

Come si formano

Stando agli esperti de ilmeteo.it, le nubi iridescenti, o nubi arcobaleno, sono un fenomeno che avviene con un meccanismo simile alla formazione dell’arcobaleno. La luce del Sole che arriva sulla Terra si scompone nei suoi colori grazie alle gocce d’acqua (o cristalli di ghiaccio) presenti nelle nuvole che funzionano come un prisma. In questo modo l’iridescenza compare sotto forma di zone colorate su nubi piuttosto alte (cirri, cirrostrati, cirrocumuli, altocumuli, altostrati). Queste nuvole devono trovarsi in prossimità del Sole o della Luna (fenomeni analoghi sono le corone solari e le corone lunari).

Nuvole iridescenti (Foto Facebook Centro Geofisico Prealpino )
Nuvole iridescenti (Foto Facebook Centro Geofisico Prealpino )

I colori

I colori dipendono principalmente dalla grandezza delle gocce d’acqua (senza trascurare l’angolo di osservazione). Le nubi iridescenti più belle e colorate si hanno quando le gocce d’acqua sono molto piccole, quasi puntiformi (presenti negli altostrati ad esempio). Nelle località di montagna è più facile osservare questo fenomeno poiché si sviluppano prevalentemente nubi medie/alte.

I social

Oggi, appena le nubi arcobaleno sono apparse in cielo, sono state tantissime le persone che sono rimaste incantate dallo spettacolo. E, cellulare alla mano, hanno subito scattato fotografie che hanno poi pubblicato sui profili social. Qualcuno si domandava che tipo di fenomeno fosse, qualcun altro lo aveva già visto e lo conosceva. Numerose anche le immagini postate dai vari centro meteo.