Morta Ana Paula Borgo, la pallavolista stroncata da un tumore a 29 anni

In lutto il mondo della pallavolo e il Volley Bergamo 1991, con cui l’opposto aveva giocato: "È un giorno triste per la famiglia rossoblù, colpita da un dolore immenso. Fai buon viaggio”

Ana Paula Borgo (foto Instagram)
Ana Paula Borgo (foto Instagram)

Volley in lutto per la morte, a soli 29 anni, di Ana Paula Borgo, la pallavolista brasiliana che nella stagione 2021/22 è stata in forza al Volley Bergamo 1991 come schiacciatrice-opposto. A dare l’annuncio della morte ai media brasiliani, ieri, è stata la madre dell’atleta. Ana Paula si era ritirata dall'attività agonistica lo scorso settembre per cercare di battere il suo avversario più temibile, un cancro allo stomaco. 

La malattia era stata diagnosticata durante le visite mediche del precampionato di Barueri, squadra che l'atleta avrebbe difeso nell'ultima Superliga. Membro della nazionale femminile di pallavolo, Ana Paula Borgo faceva ancora parte della squadra italiana. Nel suo palmares figurano le presenze con la maglia dell’under 22 brasiliana con cui ha vinto il titolo sudamericano, dell’under 23 che l’ha consacrata campionessa mondiale e della nazionale maggiore con cui ha esordito nel 2019. Il Volley Bergamo 1991 l'ha ricordata con un post su Instagram: "È un giorno triste per la famiglia rossoblù, colpita da un dolore immenso. Fai buon viaggio Ana Paula". In tanti, amici e colleghi, hanno reso omaggio alla giovane pallavolista. "Voglio ricordarti per sempre sorridente, infaticabile, positiva anche nei giorni peggiori, umile. Non smettere mai di essere il raggio di sole che sei sempre stata", ha scritto Emma Cagnin.

La giocatrice brasiliana è stata ricordata su Instagram anche da Francesca Piccinini. Mentre Luna Cicola scrive: "Ciao Ana, è stato un onore poter giocare e vivere quello che sarebbe stato il tuo ultimo anno. Spero che ovunque tu sia, Dio sia con te, come hai sempre desiderato".