Lombardia: casi oltre i 5.000
Lombardia: casi oltre i 5.000

Allarme terza ondata in Lombardia: in regione oggi è stata superata la quota dei 5.000 nuovi casi in Lombardia, una soglia che non veniva raggiunta dalla fine di novembre: i positivi sono infatti 5.174 con 53.563 tamponi effettuati (di cui 38.772 molecolari e 14.791 antigenici). Il tasso di positività è in crescita al 9.6% (ieri 8.2%). Aumentano sia i ricoverati in terapia intensiva (+26, 532) sia negli altri reparti (+190, 4.735). I decessi sono 59 per un totale complessivo di 28.577 morti in regione dall'inizio della pandemia. Milano torna a essere la provincia più colpita, almeno nei numeri assoluti, con 1.200 casi, di cui 421 a Milano città, seguita da Brescia (1.114, ieri erano stati 1.325, segno - forse - che la zona arancione rafforzata, imposta alla provincia dal 24 febbraio), Monza e Brianza (475), Como (403), Varese (378) e Bergamo (372), Pavia (313), Mantova (291), Lecco (180); Cremona (170); Lodi (80), Sondrio (72).

I decessi nell'ultima giornata sono 59, con il totale da inizio pandemia che solo in  Lombardia è arrivato a 28.577 morti. Oggi i guariti-dimessi sono 2.957, 517.771 in un anno, di cui 4.146 dimessi e 513.625 guariti.  Aumentano ancora i ricoveri. In terapia intensiva sono 26 i letti in più occupati rispetto a ieri, 532 in totale, negli altri reparti si arriva a 4.735 ricoveri: +190 in un giorno.