Il dibattito sui temi legati al coronavirus in questi giorni si concentra sull'adozione obbligatoria del green pass nei luoghi di lavoro, a partire da venerdì 15 ottobre, ma gli occhi restano comunque fissi sull'andamento della curva. I dati di oggi confermano il trend: numeri buoni, con qualche naturale oscillazione, anche per merito dei progressi della campagna vaccinale. In tutto oggi si sono registrati 2.494 casi con 49 morti. Il tasso di positività, in diminuzione, è allo 0,8% (ieri era all'1,3%).

La situazione italiana / Pdf

Oggi si contano 2.494 casi di persone positive al Covid, con 49 morti. Diminuisce il tasso di positività, allo 0,8% (era all'1,3% ieri), con un totale di 315.285 tamponi analizzati. Calano i ricoveri, sia in terapia intensiva (-4 rispetto a ieri, in tutto sono 370), sia nei reparti ordinari (-23 nel saldo fra entrate e uscite, per un totale di 2.665). Ieri, lunedì 11 ottobre, i nuovi casi complessivi sono stati 1.516, con 34 decessi. Attualmente in Italia ci sono 82.546 persone positive al coronavirus, 1.560 in meno di ieri.

Il punto Lombardia

I dati lombardi

Oggi in Lombardia ci sono 306 nuovi positivi, con 3 morti. I tamponi effettuati sono stati 61.739. Lieve aumento per i ricoveri in regione: +1 in Terapia intensiva (dove ci sono 56 persone) e +8 nei reparti ordinari (333 in totale). Nelle province i nuovi casi sono così suddivisi: 106 di cui 29 a Milano città; Bergamo 37; Brescia 41; Como 8; Cremona 12; Lecco 3; Lodi 1; Mantova 4; Monza e Brianza 48; Pavia 18; Sondrio 1; Varese 16. In Lombardia ieri, lunedì 11 ottobre, i contagiati di giornata erano stati 87 con e 5 morti.

Le altre regioni

In Abruzzo oggi si registrano 56 nuovi casi con una vittima. I contagi di giornata sono superati dai guariti, che si attestano a quota 74. Segnali preoccupanti arrivano dalla Calabria, dove si assiste a un balzo dei positivi sia sul fronte delle cifre assolute (170 contro i 65 di ieri) ma soprattutto per quanto riguarda il tasso di positività, che passa al 5,70% dal 3,94%. Non si registra alcun morto. Sta sotto le tre cifre nei nuovi casi la Basilicata, dove ci sono 20 contagiati e un decesso.

Calano, invece, i nuovi positivi in Veneto, una delle regioni dove ultimamente si sono registrati i numeri più alti. Sono 342 i casi positivi al tampone, con 4 morti. I positivi in isolamento sono 9.231. Su oltre 10mila tamponi processati in Sardegna, invece, si contano 43 nuovi casi e 2 morti. Capitolo Toscana: sono 135 i contagi di giornata con 4 vittime, tutte residenti in provincia di Firenze. La loro età media era di 90,4 anni. Nelle ultime 24 ore la provincia autonoma dell'Alto Adige conta invece 56 nuovi positivi, senza alcun decesso. Nella vicina provincia autonoma di Trento il bilancio è di 23 nuovi casi, anche qui senza morti. 

La Valle d'Aosta (regione che detiene, in percentuale, il triste primato del numero di morti durante la pandemia) ci sono sei nuovi casi mentre non c'è alcun morto ad aggiornare il bilancio dei lutti. Emilia Romagna: il bilancio dei contagi di oggi recita il numero 157 con 2 decessi, una donna di 93 anni a Bologna e una 87enne a Parma. In Campania, su un totale di 17.829 tamponi analizzati, si sono registrati 208 nuovi casi e 6 decessi, 5 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore. I ricoverati in Terapia intensiva sono 18. 

In Lazio i positivi di giornata sono 221, con 3 vittime (a Roma la maggioranza dei casi, 112 in tutto). Il Piemonte dà notizia di 189 nuovi contagiati - 120 dei quali asintomatici - e 2 decessi (nessuno dei quali risale a oggi)