Coronavirus (Ansa)
Coronavirus (Ansa)

Milano, 2 settembre 2020 - In leggero calo i nuovi positivi in Lombardia. Nella regione più colpita dalla diffusione di Covid-19 sono 237 i casi registrati nelle ultime 24 ore, con un incremento giornaliero di tamponi pari a 17.082 (che portano il totale da inizio emergenza a 1.630.115). Dei nuovi positivi  37 sono ‘debolmente positivi’ e 10 derivano da test sierologico. Ieri il dato era di 242 positivi, a fronte di 16.200 tamponi. In lieve miglioramento il rapporto tra il numero dei nuovi tamponi e i positivi riscontrati, oggi pari all’1,38% (ieri 1,49%). Anche nella giornata odierna i decessi registrati sono due, per un totale di 16.869 morti. Continuano a crescere i ricoveri, dopo il calo di ieri nelle terapie intensive si registra +1 (22 pazienti), +8 negli altri reparti (220 in totale). I guariti/dimessi di oggi sono +39, 76.407 nel complesso (di cui 1.319 dimessi e 75.088 guariti). 
I dati di mercoledì 2 settembre

I dati delle province

E' ancora la provincia di Milano a far registrare il più alto incremento di nuovi casi anche se il dato è in netto calo rispetto a ieri. Nella Città Metropolitana sono 89 i positivi accertati nelle ultime 24 ore, di cui 57 a Milano città. Al secondo posto per nuovi casi Brescia (+28), seguita da Bergamo (+25) e Monza e Brianza (+24). Incremento di 11 a Como, Lecco e Pavia. Sono 9 i nuovi casi a Cremona, 5 a Mantova. Un nuovo positivo a Lodi, zero contagi anche oggi in provincia di Sondrio

In Italia casi in aumento ma è recod di tamponi

In Italia i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore sono 1.326, in aumento rispetto al +978 di ieri ma a fronte di un numero record di tamponi (102.959, che porta il totale a 8.828.868). Dei nuovi casi registrati, 237 (il 17,8%) riguardano la Lombardia (ieri erano 242), 163 il Veneto con 17.209 tamponi (97 ieri), 130 il Lazio con 10.544 tamponi (125 ieri); in Sardegna i nuovi casi sono 73 (50 ieri), il Molise è la sola regione senza nuovi contagi. Dei sei morti, 2 sono stati registrati in Lombardia, uno in Piemonte, uno in Veneto, uno in Friuli Venezia Giulia e uno in Sardegna. La prima regione per ricoveri in terapia intensiva resta la Lombardia (22), seguita da Sicilia (12), Emilia-Romagna (10), Lazio e Veneto (9). Per quanto concerne gli altri reparti in prima posizione c'è il Lazio (343 pazienti), poi la Lombardia (220), davanti a Campania (163), Puglia (140) ed Emilia-Romagna (104). (I dati regione per regione / PDF)