Quotidiano Nazionale logo
5 ott 2021

Chi era Nobel? Come è nato il premio che porta il suo nome? Cosa ha inventato?

Alfred Bernhard Nobel diventò ricchissimo grazie a un'invenzione e lasciò parte dei suoi averi per istituire il Premio

fabio lombardi
Cronaca
featured image
Alfred Nobel

Come nasce il Premio Nobel che ogni anno viene assegnato alle personalità internazionali che si sono distinte in vari ambiti (dalla letteratura, alla Fisica, all'impegno civile per la Pace)? La sua istituzione è legata allo svedese Alfred Bernhard Nobel, nato a Stoccolma nel 1833 e morto a Sanremo nel 1896. Chimico, imprenditore e filantropo è stato l'inventore della dinamite. Una scoperta che lo fece diventare enormemente ricco.

Gli esplosivi, all'epoca, erano enormemente instabili ed era estremamente difficile trasportarli e maneggiarli. Nobel nel inventò un primo detonatore relativamente sicuro nel 1863, mentre due anni dopo inventò il primo tappo di sabbiatura. La sua intuizione (molti sostengono, forse maligni, avvenuta per caso) di mischiare la nitroglicerina con la segatura (o altre sostanze simili)La nitroglicerina, usata sia per scopi militari ed edili, era però estremamente difficile da trasportare perché sensibile a urti e scossoni. L'invenzione della dinamite fu una vera e propria rivoluzione e arricchì enormemente Nobel.

L'utilizzo della dinamite per scopi bellici però generò molte critiche nei confronti di Nobel. "Nel 1888, il fratello di Alfred, Ludvig, morì mentre si trovava a Cannes. Per errore un giornale francese pubblicò il necrologio della morte di Alfred, condannandolo aspramente per l'invenzione della dinamite. Il titolo del necrologio recitava 'Il mercante di morte è morto' (Le marchand de la mort est mort), continuando poi: "Alfred Nobel, che divenne ricco trovando il modo di uccidere il maggior numero di persone nel modo più veloce possibile, è morto ieri".", riporta l'enciclopedia online Wikipedia.

A seguito di questo episodio, Nobel avrebbe iniziato a preoccuparsi di come sarebbe stato ricordato dopo la sua morte e sarebbe quindi maturata la volontà di lasciare un'eredità migliore. Per questo motivo decise di stilare un testamento, diventato molto famoso, in cui destinò parte delle sue enormi ricchezze all'istituzione del Premio Nobel "per stimolare con la premiazione la ricerca nei campi che illuminano e aiutano l'essere umano a vivere degnamente".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?