Quotidiano Nazionale logo
18 gen 2022

Animalisti lombardi travolti e uccisi in A14. Condannato l'autista del Tir

A perdere la vita erano stati Federico Tonin ed Elisabetta Barbieri. Salvo un terzo volontario a bordo del furgone

Betty Barbieri aveva 62 anni mentre Federico Tonin 46 Sono morti nell’incidente sulla A14
Betty Barbieri aveva 62 anni mentre Federico Tonin 46 Sono morti nell’incidente sulla A14

Condannato a due anni e tre mesi per omicidio stradale il camionista che causò il tragico incidente sulla A14, nel Comune di Gradara, costato la vita a due volontari animalisti lombardi, Federico Tonin  ed Elisabetta Barbieri di oltre al ferimento di altre due persone. Il l camionista, S.M.T., 24 anni, di Recale (Lecce), al quale è stata anche sospesa la patente di per due anni, ha scelto la via del patteggiamento nell’udienza preliminare tenutasi in Tribunale a Pesaro, avanti il Gup, Giacomo Gasparini.

L'incidente

La tragedia all’epoca aveva destato sgomento e profonda commozione soprattutto tra le associazioni animaliste, le due vittime si dedicavano anima e corpo agli animali, erano “staffettisti” per le adozioni di cani e gatti e stavano effettuando uno di questi viaggi per accompagnare diversi esemplari dai loro nuovi padroni. Come è emerso dall’inchiesta, basatasi sui rapporti degli agenti della polizia stradale di Pesaro, il Tir Scania con alla guida l'imputato - che durante il processo si è giustificato sostenendo di aver accusato un colpo di sonno - aveva sbandato a destra, invaso la piazzola di sosta e si era schiantato contro la parte posteriore sinistra del semirimorchio di un altro articolato in sosta il cui conducente, per fortuna, almeno lui, non aveva riportato particolari ferite.

Distruzione

Come impazzito, il mezzo pesante condotto dall’imputato a seguito dell’urto aveva poi terminato la sua corsa tra le due carreggiate autostradali ponendosi in posizione obliqua rispetto all’asse stradale e ostruendo in pratica la viabilità su tutte le corsie di marcia. I due volontari milanesi dell’Organizzazione no profit di tutela ambientale “4Zampe nel Cuore” a bordo di un Fiat Ducato sopraggiungeva pochi istanti dopo nella stessa direzione. Federico Tonin, 46 anni, di Arconate, che è alla guida, e i due passeggeri, Elisabetta Barbieri, 62 anni, di Rho (Mi), e Alessandro Porta, 48 anni, di Busto Garolfo, erano partiti a mezzanotte da San Severo, nel Foggiano, in direzione Milano, per trasportare cani e gatti in adozione al nord, per dare loro un futuro migliore presso le loro nuove famiglie. A Milano non ci arriveranno mai: Federico e Betty, com’era chiamata da tutti Elisabetta Barbieri, muoiono sul colpo per i gravissimi politraumi riportati. Uscirà ferito ma vivo da quel groviglio di lamiere, miracolato, solo Alessandro. Nel terribile impatto muore anche un pastore tedesco che i volontari stavano trasportando, mentre gli altri animali, salvatisi, saranno condotti a destinazione da un camionista spagnolo di passaggio che si offre generosamente di portare a termine il loro viaggio.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?