Allerta valanghe sulle montagne lombarde. Il soccorso alpino: “Massima attenzione”

I tecnici volontari del Soccorso alpino invitano alla prudenza e a consultare i bollettini. Il rischio va da marcato a forte per questo fine settimana

I soccorritori del Soccorso alpino

I soccorritori del Soccorso alpino

Lecco, 23 febbraio 2024 – Massima allerta sulle montagne lombarde per il rischio di valanghe. Il rischio è da marcato e forte.

Rischio valanghe

A mettere in guardia e invitare alla prudenza sono i tecnici volontari del Soccorso alpino e speleologico lombardo: “Massima attenzione per tutto il fine settimana alla situazione neve e valanghe su Retiche Orientali, Centrali e Occidentali, Prealpi Lariane, Orobie, Prealpi Bergamasche, Prealpi Bresciane e Adamello. L’indice è moderato nelle Prealpi Varesine, debole nell’Appennino Pavese”.

I meteorologi di Arpa inoltre precisano che “gli abbondanti apporti nevosi incrementano e sovraccaricano i recenti accumuli che presentano un consolidamento da moderato a debole su molti pendii ripidi. Il distacco è possibile con un debole sovraccarico generando valanghe di anche di grandi dimensioni. L'attività valanghiva spontanea è in progressivo aumento durante la nevicata con fenomeni di dimensioni grandi e molto grandi”.

Massima attenzione

Per qualsiasi tipo di escursione gli esperti del Soccorso alpino raccomando la massima attenzione nella scelta degli itinerari e, in tutti i casi in cui è previsto, l’obbligo di artva, pala e sonda. L'obbligo è tassativo, non è una libera scelta. È necessaria la massima attenzione anche per le escursioni a quote più basse, in caso di attraversamento di canali che potrebbero essere oggetto di scaricamento di valanghe avvenute sui pendii più in quota. Bisogna tenere d'occhio gli aggiornamenti dei bollettini: il prossimo è previsto per domani, sabato 24 febbraio, alle ore 13. Sul sito ufficiale del Bollettino neve e valanghe di Arpa Lombardia ci sono i dettagli per area e per giornata e anche l’evoluzione della situazione meteorologica.