Luca Marinoni
Cremonese

Cremonese-Ternana 1-2, nuova delusione per i grigiorossi. Troppo spazio agli avversari

Allo Zini, la squadra di Stroppa crea diverse occasioni, ma non riesce a segnare contro degli avversari attenti e motivati. I lombardi adesso sono a -4 dal secondo posto

Cremonese-Ternana

Cremonese-Ternana

Cremona, 13 aprile 2024 – Lo “Zini” si rivela ancora una volta amaro per la Cremonese, che incappa in un nuova sconfitta con un pericolante che mette seriamente in difficoltà la rincorsa della squadra di Stroppa alla promozione diretta. Contro una Ternana affamata di punti, i grigiorossi sostanzialmente fanno la partita, ma non riescono a sfruttare le occasioni che pure costruiscono e offrono sempre qualche spazio di troppo agli avversari. Questa volta è un episodio sfortunato all’ultimo istante di gioco a lasciare a mani vuote una Cremonese che scivola a quattro punti da un Como, che, al contrario, sembra sempre più convinto e lanciato.

L’inizio della gara non sembra certo far presagire quello che poi sarà il deludente epilogo. In effetti dopo un solo 1’ di gioco Johnsen costringe Vitali ad una difficile parata per evitare una partenza ad handicap per i rossoverdi. I primi minuti sono decisamente di marca cremonese e il gol di Tsadjout al 13’ pare solo l’inizio di un pomeriggio ricco di soddisfazioni per i tifosi grigiorossi. Non è però così e agli umbri occorrono solo 4’ (e qualche errore di troppo dei padroni di casa) per raddrizzare la situazione, con Favilli che, solo davanti a Saro, non sbaglia e firma l’1-1.

Tutto da rifare, dunque, per la compagine di Stroppa, che non si perde d’animo e torna a premere in avanti. Provano la via della rete Falletti (tre volte), Majer e Tsadjout, ma il punteggio non cambia e pure le occasioni sempre più nitide che maturano nel finale non bastano per restituire il desiderato vantaggio ai padroni di casa.

Nella ripresa la Cremonese torna in campo decisa a fare bottino pieno e mister Stroppa lancia sin dal 1’ Vazquez, Pickel e Zanimacchia. I grigiorossi spingono in avanti, ma non riescono a rendersi davvero pericolosi, tanto che l’opportunità più ghiotta del secondo tempo giunge alla Ternana, che al 23’ costringe Saro ad una provvidenziale uscita sull’isolato Luperini per evitare un beffardo sorpasso. Il pericolo scampato non porta la formazione di Stroppa ad alzare il ritmo e l’intensità delle sue conclusioni e l’attento Vitali può così mantenere inviolata la propria porta. La Cremonese insegue il sospirato vantaggio fino all’ultimo minuto di recupero, ma sono i rossoverdi a gioire, grazie a Di Stefano che arpiona la sfera nell’area locale e regala i tre punti agli umbri. Ai grigiorossi, che nel prossimo turno renderanno visita al Catanzaro, rimane solo la delusione per un’altra partita che avrebbe potuto e dovuto avere ben altro finale. Cremonese-Ternana 1-2 (1-1) Cremonese (3-5-2): Saro 6,5; Antov 6, Ravanelli 6, Lochoshvili 6,5; Ghiglione 5,5 (1’ st Zanimacchia 6,5), Collocolo 6 (19’ st Coda 6), Majer 6,5 (35’ st Buonaiuto 6), Johnsen 5,5 (1’ st Pickel 6,5), Sernicola 6; Falletti 6 (1’ st Vazquez) 6, Tsadjout 6,5. A disposizione: Livieri; Marrone; Ciofani; Afena-Gyan; Castagnetti; Abrego; Quagliata. All: Giovanni Stroppa 5,5.

Ternana (3-5-2): Vitali 6,5; Dalle Mura 6, Capuano 6,5, Lucchesi 6; Casasola 6,5, Luperini 6,5 (35’ st Labojko 6), Amatucci 6, Pyythia 6,5, Carboni 6 (19’ st Favasuli 6); Pereiro 6 (28’ st Raimondo 6), Favilli 6,5 (19’ st Di Stefano 6,5). A disposizione: Franchi; Novelli; Zola; Boloca; De Boer; Viviani; Dionisi. All: Roberto Breda 6,5.

Arbitro: Francesco Cosso di Reggio Calabria 6.

Reti: 13’ pt Tsadjout; 17’ pt Favilli; 51’ st Di Stefano.

Note: ammoniti: Collocolo; Pyythia; Pereiro; Casasola – angoli: 4-3 – recupero: 1’ e 6’ – spettatori: 8.541.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su