LORENZO ROCCA
Cronaca

A Pizzighettone boom di turisti nel 2023. Ma l’Ente Fiere non si accontenta: “Possiamo fare di più”

L’ente ha vinto un bando della Regione, ottenendo un contributo con cui verranno promossi gli eventi in paese

Il centro del borgo affollato di giovani in una degli eventi estivi promossi dall’Ente Fiere

Il centro del borgo affollato di giovani in una degli eventi estivi promossi dall’Ente Fiere

Pizzighettone (Cremona) – Un più 31,1% di turisti e un +20% di passeggeri della navigazione fluviale. Questi i numeri più che positivi registrati nel 2023 a Pizzighettone. "Ma credo che possiamo raggiungere traguardi ancora più alti – afferma Carlo Pedrazzini, presidente dell’ente fieristico comunale “Pizzighettone Fiere dell’Adda” –. Il maltempo che ha contraddistinto il primo semestre del 2024 non ha permesso la navigazione sul fiume ma eventi come “Tre giorni in piazza” e “Calici tra le mura” hanno riscosso grande successo. Quest’ultimo ha riscontrato un afflusso di circa 15-20mila persone".

A dare ulteriore slancio al desiderio di rendere maggiormente attrattivo il paese è la vittoria della seconda edizione del bando regionale “Ogni giorno in Lombardia”. Con la proposta “Vivere Pizzighettone”, l’ente fieristico del paese si è aggiudicato un contributo di 9.800 euro (pari al 70% rispetto a un preventivo di spesa di 14mila), classificandosi al quarantacinquesimo posto su 160 richieste. "Il budget – anticipa Pedrazzini – sarà suddiviso in 4.500 euro da investire in spazi pubblicitari, riviste online, giornali, e attivazioni digital sui social media, per valorizzare l’evento “BuonGusto” che si terrà a novembre; 3mila euro invece sono destinati al primo educational tour del paese rivolto ad agenzie, tour operator e Cral con lo scopo di far conoscere agli organizzatori le opportunità per vivere una giornata a Pizzighettone. Infine 5.500 euro verranno investiti nell’organizzazione dei “Tre giorni in piazza” e mille euro in piccoli gadget e materiale informativo. "Il nostro è un paese ricco di fascino – conclude Pedrazzini –. La vittoria del bando ci rende orgogliosi e servirà ad aumentare l’afflusso di turisti. Ora ci stiamo preparando per la notte dei fuochi del 29 giugno".