Polizia romena
Polizia romena

Castelleone (Cremona), 21 agosto 2019 - Poche, scarne informazioni dalla Romania da dove è arrivata la notizia che sabato è morto Totti Max Zisu, sette anni, bambino nato a Craiova e che frequentava la scuola elementare Sentati a Castelleone. Il piccolo era con i genitori romeni in visita ai parenti in Romania.

La famiglia avrebbe dovuto rientrare in questi giorni, perché la mamma attendeva il terzo bambino che avrebbe dovuto nascere ai primi di settembre. Purtroppo domenica il piccolo Totti Max (chiamato così dal padre in onore dell’ex capitano della Roma) è morto travolto da un’automobile che stava effettuando una retromarcia in una strada di Craiova, dove la famiglia si trova attualmente. Sulla dinamica del sinistro si sa poco. I carabinieri di Castelleone sono riusciti a parlare con uno zio, partito lo stesso 17 alla volta di Craiova per essere d’aiuto alla famiglia. Il bambino sarebbe morto sul colpo e nulla si sa dell’investitore. Il parente ha confermato solo il decesso e ha riferito che la madre, all’ottavo mese di gravidanza, alla notizia della disgrazia è stata colta da malore ed è stata trasportata in ospedale dove, viste le sue condizioni, i medici hanno deciso di intervenire facendo nascere il piccolo tramite taglio cesareo. Ma non si sa quali siano le condizioni di madre e bambino e neppure se il piccolo nato sia maschio o femmina.

Sulle esequie di Totti Max i carabinieri hanno saputo solo che si svolgeranno in Romania e che il bambino sarà sepolto laggiù. Grande il cordoglio a Castelleone, dove la famiglia, il padre Ciprian di 28 anni, mamma Francisca Gheorghe di 22 e una sorellina di quattro, vive da una quindicina di anni.