Quotidiano Nazionale logo
6 mar 2022

Venturato: "Abbiamo lanciato un segnale"

Il tecnico: "Vincere in questa maniera creando tanto ci gratifica. Faccio un plauso alla squadra, vogliamo migliorarci ancora"

Vido e Mancosu festeggiano gol e vittoria (Foto Alive)
Vido e Mancosu festeggiano gol e vittoria (Foto Alive)
Vido e Mancosu festeggiano gol e vittoria (Foto Alive)

Roberto Venturato, quella vista al Sinigaglia è stata la più bella Spal della sua gestione? "Sicuramente abbiamo sfoderato un’ottima prestazione, ma avevamo fatto molto bene anche contro Pisa e Cittadella. Diciamo che stavolta portiamo a casa un risultato pieno rischiando poco, al termine di una partita molto importante. Tutto il gruppo ha partecipato con grande intensità e la squadra ha giocato un calcio di alto livello. Di questo dobbiamo essere contenti: faccio un applauso ai ragazzi che hanno voluto fortemente questa vittoria attraverso il gioco, ma possiamo ancora migliorare". Lo 0-2 è un risultato che sta stretto alla Spal per quello che si è visto in campo, è d’accordo? "Di sicuro abbiamo creato tante occasioni da gol, peccato non averne realizzati di più: dobbiamo essere più cinici negli ultimi 20 metri, dobbiamo lavorarci". Che valore attribuisce a questa vittoria? "Ogni gara deve essere vissuta con intensità e determinazione, perché i campionati sono sempre molto difficili. Le partite bisogna prepararle bene, in maniera tale da fare prestazioni che possano evidenziare le nostre qualità. Vincendo a Como abbiamo lanciato un bel segnale". Per la seconda gara consecutiva la porta è rimasta inviolata... "La Spal ha dei valori anche in fase difensiva: abbiamo concesso pochissimo al Benevento pur soffrendo, addirittura nulla al Pisa e abbiamo fatto bene a Pordenone. Sbagliando invece partita contro Monza e Parma. Il campionato è ancora lungo e i punti a disposizione sono tanti: dobbiamo provare a migliorarci ulteriormente mettendoci sempre in discussione". Ritiene di aver trovato gli interpreti giusti in linea mediana? "Ho dei centrocampisti importanti: tutti hanno dei valori e capacità di un certo tipo, poi chi schierare dipende dai momenti e dalle varie partite. Sono contento di avere giocatori così bravi in ogni ruolo: tutti devono sentirsi coinvolti". Veniamo alle note dolenti, come stanno gli ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?