Mai come quest’anno è importante far sentire che è Natale a tanti anziani soli in casa di riposo, costretti a passare le feste senza figli e parenti per colpa del Covid. Basterà aderire all’invito dell’associazione “Un Sorriso in più Onluss” e trasformarsi in nipoti di Babbo Natale scegliendo, attraverso la piattaforma online, di esaudire un desiderio di un nonnino ricoverato in casa di riposo. Lo scorso anno sono stati 2.550 i desideri esauditi da altrettanti nipoti che hanno fatto felici i nonni ricoverati in 91 case di riposo in tutta Italia, per l’edizione 2020 hanno già aderito una cinquantina di strutture, ma i nonni con l’aiuto degli operatori sanitari hanno ancora tempo per spedire la loro letterina. Sul portale www.nipotidibabbonatale.it potranno scegliere il desiderio da esaudire, ricercano il regalo perfetto e lo accompagnano con un messaggio, un augurio. Il momento della consegna diventa magico per entrambi: due sconosciuti si incontrano, seppure virtualmente, e donano l’uno all’altro affetto e calore. Raccoglierà fondi per l’iniziativa anche la Fondazione Comasca attraverso un’asta online organizzata il prossimo 20 novembre.