Quotidiano Nazionale logo
5 feb 2022

Maxi sequestro da 260mila euro a due imprenditori per evasione

Società in attività nella Bassa Comasca e completamente sconosciute al fisco, destinatarie di due sequestri preventivi per un totale di 260mila euro. I provvedimenti, emessi dal Gip di Como, sono stai eseguiti in questi giorni dalla Guardia di finanza di Olgiate Comasco. Il primo nei confronti di Davide Vincenzi, 47 anni di Rovello Porro, amministratore unico della Eurotrasporti 3000 di Rovello Porro, che svolge attività di trasporto merci su strada e di Luca Emanuele Cassarà, 41 anni di Samarate, rappresentante legale della Itc srl di Locate Varesino, attività di fabbricazione di parti meccaniche. Nel primo caso, per la Eurotrasporti, gli accertamenti hanno stabilito che la società non avrebbe presentato dichiarazione dei redditi per il 2018 e 2019 generando, in base ai redditi calcolati, un’evasione di imposta di circa 60mila euro all’anno, per un totale di 120mila euro. Esattamente la cifra per cui è stato emesso il provvedimento di sequestro preventivo, con l’indicazione di rintracciare tutte le somme presenti su conti correnti, l’intestazione di beni immobili e la presenza di beni mobili di valore, ed eventuali partecipazioni societarie. Il secondo sequestro, a carico della Itc srl, è scaturito da una mancata presentazione di dichiarazione iva per l’anno 2020, da cui sarebbe scaturita una evasione di quasi 145mila euro. I guadagni sarebbero stati intascati integralmente dai titolari, senza versamento di tasse. Pa.Pi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?