Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
13 giu 2022

Sorpasso fatale sulla Regina, perde la vita 66enne a Cremia

La donna era sull’Honda col marito. Deceduta anche la 61enne investita domenica sul lungolago

13 giu 2022
paola pioppi
Cronaca
AMBULANZA 118
Ambulanza
AMBULANZA 118
Ambulanza

Cremia (Como) - Si è urtato con un’auto mentre stava effettuando un sorpasso e la conseguenza è stata delle più tragiche: la sua compagna, che viaggiava in moto con lui, è finita a terra, morta sul colpo. Ma nel frattempo è deceduta anche la donna investita domenica mattina sul lungolago a Como. La vittima di Cremia è Carmen Maspero, 66 anni di Capiago Intimiano. L’incidente è avvenuto domenica sera, pochi minuti prima delle 23, sulla statale Regina. Secondo la primissima ricostruzione svolta dai carabinieri di Menaggio, la donna viaggiava sulla Honda Sc84 guidata dal convivente, Walter Mario Bargna, 68 anni, e stavano percorrendo la Statale su un tratto rettilineo, verso Como: mentre stava affrontando un sorpasso, si è urtato con un’auto su cui viaggiavano due adulti e un bambino di 6 anni. Nell’urto il conducente ha perso il controllo della moto, andando a sbattere contro il muro di cinta di una abitazione. In seguito a questo impatto, la donna è stata sbalzata a terra ed è morta sul colpo. Gravissime le ferite anche per il compagno, sbalzato dopo aver sbattuto contro il muro. È stato portato in elisoccorso all’ospedale di Circolo di Varese e ricoverato con prognosi riservata.

I soccorritori del 118 hanno valutato le condizioni anche dei tre passeggeri dell’auto - 51 anni lui, 48 lei e il bimbo - senza però che ci fosse la necessità di accertamenti ulteriori in pronto soccorso. I carabinieri del Radiomobile di Menaggio stanno facendo i rilievi per ricostruire posizione e velocità dell’auto e della moto al momento dell’urto, che ha destabilizzato il 68enne. Il magistrato di turno della Procura di Como, Mariano Fadda, deciderà inoltre quali altri accertamenti disporre per capire le cause dell’incidente. Nel tardo pomeriggio di ieri ha smesso di vivere anche Guliana Pan, la donna di 61 anni di Villa Guardia, che domenica mattina alle 9 è stata investita da uno scooter mentre attraversava la strada sul Lungolario Trento, sulle strisce pedonali poco distanti dall’imbarcadero, dove molte persone hanno sentito l’urto e le grida. Rianimata sul posto dai soccorritori del 118, era stata trasportata al Sant’Anna, dove da domenica le sue condizioni erano rimaste molto critiche. Il marito, 65 anni, anche lui ferito nell’urto, si trova invece al Valduce, mentre il conducente dello scooter, un 31enne di Cernobbio, è stato portato all’ospedale di Varese. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?