BEATRICE RASPA
Cronaca

Sirmione: picchia l’anziana madre e la riduce in fin di vita, poi aspetta i carabinieri

Arrestato un operaio incensurato, sconosciuti i motivi della lite. La donna si trova in Rianimazione alla Poliambulanza di Brescia

Carabinieri nella palazzina in cui si è consumata la violenza familiare

Carabinieri nella palazzina in cui si è consumata la violenza familiare

Sirmione (Brescia) – Riduce la madre in fin di vita, e poi aspetta l'arrivo dei carabinieri, che lo portano in caserma in manette.

Dramma a Lugana di Sirmione, sul Garda, dove questo pomeriggio una lite in famiglia è finita nel sangue. Un figlio – Ruben Andreoli, classe 1978, di Desenzano - ha aggredito a calci e pugni la mamma, Nerina Fontana, 72 anni, ora in un letto della Rianimazione della Poliambulanza di Brescia. L'uomo, un operaio incensurato, è stato fermato dai carabinieri. Il pm Ettore Tisato gli contesta il tentato omicidio.

Ancora sconosciuti i motivi della lite, al vaglio degli inquirenti. A dare l'allarme i vicini di casa, preoccupati per le urla e il trambusto provenienti dall'abitazione attigua. L'aggressore non ha nemmeno provato a scappare. Mentre la madre veniva portata in codice rosso in ospedale, lui è stato condotto in caserma.