Brescia, 16 maggio 2018 - Al via la 36° edizione della Mille Miglia storica, rievocazione della gara agonistica che si corse tra il 1927 e il 1957. Si parte da Brescia e, raggiunta Roma, si risalirà verso nord, con la novità di un passaggio per Milano che mancava dal 1948.

La Mille Miglia è una sorta di 'Museo viaggiante di auto dʼepoca' più celebrato al mondo. Un viaggio unico lungo 1.743 chilometri. Complessivamente saranno 112 prove cronometrate e 6 prove di media oraria. Sono 725 gli equipaggi iscritti alla gara e provengono da 44 Paesi. Gli italiani rappresentano circa il 30% degli accettati. La casa automobilistica più rappresentata è Fiat con 49 vetture, a seguire Alfa Romeo con 48, Jaguar con 35 e Mercedes-Benz con 33 vetture. In quattro giorni di viaggio attraverseranno l’Italia più bella, con un itinerario che varia di anno in anno ma sempre secondo la stessa filosofia (LA MAPPA DEL PERCORSO).

La prima tappa parte da Brescia e si dirige verso il Garda, per scendere poi verso Mantova, Ferrara e Comacchio per concludersi a Cervia-Milano Marittima. Giovedì si passa per Pesaro e San Marino e si scende fino ad Arezzo, Cortona e Orvieto, per chiudere la seconda tappa a Roma. Venerdì si parte dalla capitale per salire verso Siena, Lucca e lungo la Versilia, passando poi per il Passo della Cisa, valico che fu attraversato soltanto nel 1949. Chiusura a Parma, dove sabato 19 maggio si parte per Milano, giungendo in Piazza Duomo.  Poi, i veicoli si dirigeranno verso Arese e il rinnovato Museo Storico Alfa Romeo, conosciuto anche come "la macchina del tempo", dove saranno disputate alcune prove cronometrate sul piccolo circuito dell'ex stabilimento del Biscione. Sarà questo un omaggio, a novant'anni di distanza, alla vittoria di Campari e Ramponi del 1928, con l'Alfa Romeo 6C 1500 SS. Da quì si raggiungerà l’Autodromo di Monza e si proseguirà per Bergamo e la Franciacorta, fino al traguardo bresciano di Viale Venezia, con la premiazione prevista poi sul palco di Piazza della Loggia.

Tra i personaggi noti presenti al via, il bassista dei Coldplay Guy Berryman, il premio Oscar Adrien Brody, il principe olandese Van Oranje, Piero Pelù, il cantante spagnolo Alvaro Soler e l'ex pilota di Formula Uno Giancarlo Fisichella. "Mille Miglia, con la sua spinta verso il progresso tecnologico ha promosso una cultura del miglioramento - ha sottolineato il presidente di Mille Miglia srl Aldo Bonomi -. Competizione, lealtà e determinazione sono i valori ancora attuali dell'identità di 1000 Miglia: la coesione sociale è elemento identitario". "La 1000 Miglia - ha aggiunto il presidente dell'Aci di Brescia Piergiorgio Vittorini - porta con sé lo spirito della nostra città, di questa Brescia vivace e mai doma. Di questo sogno che si avvera ogni anno mi piace essere testimone e sono orgoglioso di essere compartecipe, a nome dei tantissimi soci del nostro Automobile Club che da 91 anni opera con spirito di servizio e senso di appartenenza a questa collettività".