Quotidiano Nazionale logo
29 mar 2022

Lavori dal 2024 per il nuovo tram "Cantieri compatibili con la città"

Brescia Mobilità rassicura sulle opere del Pendolina-Fiera

Partiranno nel 2024 i lavori per la linea tram T2 Pendolina-Fiera: l’entrata in esercizio è prevista per il marzo 2029. "Non saranno cinque anni di invasione, i cantieri saranno compatibili con il modo in cui la città viene normalmente usata", sottolinea Carlo Scarpa, presidente di Brescia Mobilità. In queste settimane è in corso la gara per l’affidamento della progettazione definitiva cui seguiranno il progetto esecutivo e l’affidamento dei lavori ispirati ai più moderni modelli europei e finanziati con 359 milioni (il 99% delle spese previste) dal ministero delle Infrastrutture.

"Il più grande finanziamento pubblico in un’unica soluzione mai destinato a un’opera a Brescia", ha sottolineato l’assessore alla Mobilità Federico Manzoni nell’auditorium di Santa Giulia con in streaming Giuseppe Catalano, coordinatore della struttura tecnica di missione del ministero.

Il progetto prevede la realizzazione di una linea tranviaria ad alimentazione elettrica (a batteria per 3 km nel centro storico per ridurre l’impatto visivo) che collegherà la Pendolina alla Fiera lungo un percorso di 11,6 km con 24 fermate, in aree oggi non servite dalla metro. In zona Fiera intercetterà il traffico automobilistico proveniente dai quadranti Sud-Ovest della provincia, con frequenze, nelle ore di punta, di 6 minuti. Dopo tre anni di esercizio, saranno quasi 12 milioni e mezzo i passeggeri annuali.

F.P.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?