Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

Il supermarket Lidl si costruirà Bocciato il ricorso

I giudici del Consiglio di Stato hanno respinto l’istanza presentata da Legambiente. Rischio richiesta danni

Iseo avrà il tanto atteso supermercato Lidl, che avrebbe dovuto esser inaugurato lo scorso Natale ma i cui lavori erano stati fermati a causa del ricorso presentato da Legambiente del Basso Sebino-circolo Luciano Pajola. I tempi di consegna della struttura sono brevi: si parla di qualche settimana. A dare notizia del fatto che le opere continueranno è stato il sodalizio ambientalista. "I giudici amministrativi del Consiglio di Stato hanno respinto il ricorso di Legambiente per l’annullamento del permesso a costruire il supermercato Lidl tra Viale Europa e via Paolo VI ad Iseo – spiega Dario Balotta, presidente del circolo -. Con questo supermercato l’area verde di via Gorzone viale Europa d’Iseo viene trasformata in un vero e proprio Centro Commerciale all’aperto. I centri commerciali devono stare fuori dai centri urbani questo consiglierebbe un ordinato sviluppo urbanistico per evitare la decadenza".

Balotta ha sottolineato come "per autorizzare il supermercato della Lidl si sono saltate le norme ambientali regionali che tutelano la biodiversità della Rete Ecologica Regionale (RER)". "Anziché operare in discontinuità con la Giunta Venchiarutti che aveva previsto nel Pgt nuovi spazi commerciali – dice Balotta - la giunta Ghitti prosegue sulla vecchia strada del consumo di suolo e nella direzione dello svuotamento delle attività commerciali in centro". La Giunta Comunale si è detta soddisfatta della decisione del Tar. Resta da capire se Lidl chiederà i danni agli ambientalisti per il ritardo nell’apertura e i conseguenti mancati introiti. Milla Prandelli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?