Idris, la commozione sui social di chi ha lavorato con lui negli studi tv

Tanti i messaggi di cordoglio sui social per ricordare il giornalista sportivo, di fede bianconera. “Mi chiamava ‘il mio Muzungo’, ossia grande fratello bianco, ricorda Marino Bartoletti

Edrissa 'Idris' Sanneh, coi giornalisti Marino Bartoletti, Alvise Cagnazzo e, lo scorso giugno, col magistrato Nicola Gratteri

Edrissa 'Idris' Sanneh, coi giornalisti Marino Bartoletti, Alvise Cagnazzo e, lo scorso giugno, col magistrato Nicola Gratteri

Brescia, 5 agosto 2023 – “Mi appare un sms col numero di Idris. Sorrido: come sempre. Poi mi si gela il sangue! “Ciao care amiche e cari amici, Idris Sanneh ha lasciato questa terra oggi, di venerdì, il suo giorno preferito, accompagnato dalle sue Donne e da tanto Amore. La mancanza che sentiremo è superata solo dalla straordinarietà della sua vita, dei suoi insegnamenti e del suo cuore…La sua presenza si rinnoverà ogni giorno nei cuori e nelle azioni di tutte noi… Inchallah Papà”. Così ha scritto sulla propria pagina Facebook il giornalista Marino Bartoletti, raccontando del messaggio che ha ricevuto dalla famiglia di Edrissa ‘Idris’ Sanneh, giornalista e personaggio televisivo, grande tifoso juventino, diventato celebre nella trasmissione “Quelli che il calcio”.

"Questa volta non riuscirò a perdonarlo”

“Mi chiamava “il mio Muzungo”, che stava per “grande fratello bianco” – racconta ancora nel post Marino Bartoletti -. E la nostra era veramente fratellanza pura, fatta di amore, di ironia, di complicità, di dolcezza. Era un uomo entusiasta, intelligente, tollerante, colto, spiritoso, riconoscente. Mi voleva un bene dell’anima. E io a lui! Quando usciva dalle righe mi chiedeva di "perdonarlo". Ed era fin troppo facile, vista la sua candida bontà. Ma stavolta credo proprio che non ci riuscirò! In questo mondo di divisioni infami sapeva sempre unire, mai dividere! Se ne va veramente un pezzo della mia vita. Inchallah mon frère. Bon voyage”.

Già noto il commento di Fabio Fazio, conduttore proprio di Quelli che il calcio: “Caro Idris,

Quanti ricordi e quante risate! Grazie per la tua amicizia e per la tua ironia. Sono stati anni bellissimi quelli che abbiamo trascorso insieme. Mancherai tantissimo”.

Simona Ventura: "Istituzione assoluta”

Anche Simona Ventura, celebre presentatrice tv, ha voluto lasciare un messaggio di cordoglio sui social: “Quando arrivai tanti anni fa a @quellicherai2 eri l’istituzione assoluta. Il rispetto e l’amicizia non sono mai mancate. #ciaofratello #idris”.

Barista per un giorno

Molti i commenti di colleghi giornalisti, soprattutto televisivi

"Altro che calcio! Idris Sanneh parlava di Pace, di Amore, di Integrazione e di Letteratura” sottolinea Marco Bencivegna. E ancora: “Pochi mesi fa eravamo fianco a fianco in un evento di beneficenza, Barista per un giorno: era affaticato, ma non volle mancare”.

"Il tuo fratello nero”

"L’autoironia  – scrive Bencivegna – gli serviva come scudo contro ogni forma di razzismo: era fermo sui principi, ma senza mai piangersi addosso. Le sue telefonate iniziavano con “Ciao, sono il tuo fratello nero…”. Amava l’Africa, rivendicava il black power, ma in chiave positiva: sempre per unire, mai per dividere”.

“La parola morte associata a te non ha molto senso. Non ci credo ancora ma voglio ricordarti cosi’. Con il sorriso e con le risate in ogni telefonata, in ogni incontro, in ogni intervista” scrive Alvise Cagnazzo. 

La camera mortuaria per Idri Sanneh è aperta oggi, sabato 5 agosto 2023, e domani alla Poliambulanza di Brescia, via Leonida Bissolati, 57, dalle 9 alle 17.45.