Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 feb 2022

Festa al Pesce Povero ma è caccia al siluro

A maggio l’evento che promuove i piatti di lago mentre si tirano le somme sulle catture dei maxi predatori

23 feb 2022
Raffaele Barbieri, consigliere comunale, è uno dei pescatori di professione che hanno collaborato attivamente con l’ente di gestione delle Torbiere
Raffaele Barbieri, consigliere comunale, è uno dei pescatori di professione che hanno collaborato attivamente con l’ente di gestione delle Torbiere
Raffaele Barbieri, consigliere comunale, è uno dei pescatori di professione che hanno collaborato attivamente con l’ente di gestione delle Torbiere
Raffaele Barbieri, consigliere comunale, è uno dei pescatori di professione che hanno collaborato attivamente con l’ente di gestione delle Torbiere
Raffaele Barbieri, consigliere comunale, è uno dei pescatori di professione che hanno collaborato attivamente con l’ente di gestione delle Torbiere
Raffaele Barbieri, consigliere comunale, è uno dei pescatori di professione che hanno collaborato attivamente con l’ente di gestione delle Torbiere

Clusane sul lago e Iseo ospiteranno, il prossimo mese di maggio, il primo Festival del Pesce Povero, che servirà non solo ad approfondire la conoscenza della fauna ittica e dei piatti tipici del Sebino, ma anche ad aprire la stagione primaverile-estiva sui laghi di Lombardia, grazie alla collaborazione con la Regione e il suo assessorato alla pesca. "Stiamo lavorando per promuovere la conoscenza del pesce di lago e delle nostre tradizioni su diversi piani – spiega il consigliere comunale e pescatore di professione Raffaele Barbieri – per questo abbiamo pensato a un festival che coinvolgerà i ristoranti di Clusane, la cooperativa pescatori e i pescatori di professione, gli operatori turistici clusanesi e diverse scuole alberghiere del territorio. Saranno giorni in cui verranno offerti menu speciali con ricette a base di pesce di acqua dolce, in cui si terrà un convegno e si parlerà della nostra ittiofauna. Vi sarà anche uno show-cooking". Occasione, quella del mese di maggio, per fare il punto della situazione sulla pesca di contenimento del siluro, coordinata dall’ente di gestione delle Torbiere del Sebino. Si è appena conclusa infatti quella del 2021. In totale sono stati catturati, tra Torbiere e lamette, Paratico, Iseo, Pilzone e Sarnico, 516 esemplari, per un totale di 3.529 chili di pesce, con lunghezze variabili dai 18 centimetri ai 207 e un peso da pochi grammi a 58,7 chili, per un media di 6,8 chili. Il secondo tra gli esemplari più grandi, due metri, è stato catturato nelle lamette, quindi proveniva dal Sebino, mentre il più grande, quello di 207 centimetri, era nelle Torbiere. "Noi pescatori di professione abbiamo collaborato attivamente con l’ente di gestione" spiega Barbieri. "Sia i pescatori sia le associazioni che hanno partecipato – sottolinea il presidente dell’Ente Torbiere Tita Bosio – sono da plaudire. Hanno lavorato in modo costante e corretto seguendo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?