Commissioni ok, decisivi i cambi last-minute

Nella prima giornata di esami di maturità a Brescia, gli studenti affrontano prove intense su temi letterari. Alcuni lamentano la mancanza di attualità. Oggi si preparano per la seconda prova.

Commissioni ok, decisivi i cambi last-minute

Commissioni ok, decisivi i cambi last-minute

Prima prova andata per gli studenti ma anche per le commissioni d’esame. Dopo l’allarme lanciato dall’Associazione nazionale presidi, che aveva evidenziato elevati numeri di rinunce (tra Pavia, Bergamo, Brescia, soprattutto), nella prima giornata di esami la situazione è rientrata, per effetto del reclutamento last minute dei docenti esterni. Prima prova intensa, con sei ore a disposizione degli studenti per elaborare il tema, scegliendo una delle sette tracce proposte. Dalle voci degli studenti raccolte fuori dalle scuole al termine della prova di italiano, le più gettonate sono state quelle su Luigi Pirandello, su Ungaretti e su profili, self e blog, partendo da un testo di Maurizio Caminito. "È stata un po’ deludente l’attualità, mi sarei aspettata qualcosa di più su diritti umani, sui conflitti armati, sulla questione di genere", commenta Marta, maturanda del liceo ‘Gambara’ di Brescia. Per molti si trattava comunque di tracce fattibili, non particolarmente insidiose.

"Ho scelto la traccia su Rita Levi Montalcini, seguendo un po’ l’istinto – racconta Matilde Barbieri, del liceo Arnaldo di Brescia –. Erano tutte tracce bellissime". Oggi i 77mila studenti impegnati nella maturità torneranno in classe per la seconda prova scritta, qualle che cambia a seconda dell’indirizzo di studi. Tra loro ci saranno anche sei studenti che hanno anticipato di un anno la maturità, di cui 2 a Bergamo, 1 a Brescia, 2 a Milano ed uno nel Pavese.

Federica Pacella