Eugenio Corini è rimasto soddisfatto dal lavoro svolto dai suoi giocatori in terra romana
Eugenio Corini è rimasto soddisfatto dal lavoro svolto dai suoi giocatori in terra romana

Brescia, 31 dicembre 2019 - Il Brescia in tarda mattinata ha terminato il mini-ritiro romano. Adesso le Rondinelle godranno di una breve pausa per festeggiare il capodanno e si ritroveranno nel pomeriggio di giovedì 2 gennaio nella consueta sede di Torbole Casaglia per entrare nel vivo della preparazione del match con la Lazio che è in programma domenica 5 alle 12.30 al “Rigamonti”. Una sfida che segnerà la ripresa del cammino delle Rondinelle, che hanno concluso il 2019 al terzultimo posto, costrette ad inseguire quella salvezza che tutto il gruppo ha ribadito di volere fortemente lavorando sodo nei giorni trascorsi a Roma. Adesso, prima ancora di ripassare la parola al campo, sarà il mercato invernale a porsi al centro dell’attenzione, concretizzando le trattative, sia in entrata che in uscita, che avranno il compito di rafforzare la matricola biancazzurra in vista dell’operazione-salvezza.

Sul binario delle partenze si è già portato l’esterno sinistro Curcio, che ha rescisso e dovrebbe ufficializzare a breve l’approdo alla Salernitana, ma sono diversi gli indiziati a lasciare Brescia. In prima posizione rimane sempre Tremolada, ormai fuori dai progetti biancazzurri. Per lui si parla di alcune offerte in serie B (Entella in primis, ma anche Livorno), ma la trattativa dev’essere ancora delineata a dovere. Altri possibili addii sono quelli che coinvolgono i giocatori che finora hanno trovato meno spazio, da Matri a Semprini, ma nei prossimi giorni non sono da escludere possibili sorprese che potrebbero giungere fino a coinvolgere Donnarumma, capocannoniere dello scorso torneo cadetto e “chiuso” in questo momento dalla coppia Balotelli-Torregrossa. Sorprese che sembrano in arrivo sul fronte degli acquisti. In effetti, dopo un periodo nel quale pareva esclusa la possibilità di effettuare inserimenti a gennaio, sembra che il presidente Cellino stia operando per perfezionare l’organico a disposizione di mister Corini. Dopo che nei giorni scorsi si è ripreso a parlare del possibile approdo dal Cagliari del centrocampista Deiola e sono stati ipotizzati due nomi illustri come quelli dello juventino Pjaca e del laziale Parolo, nelle ultime ore ha guadagnato credito l’ipotesi del ventenne svedese Jake Larsson, nazionale Under 21 in forza all’Obredo.

Saranno naturalmente i prossimi giorni a concretizzare (o meno) questi contatti che, comunque, il tecnico di Bagnolo seguirà mantenendo alta la concentrazione sulle vicende del campo: “Abbiamo parlato con il presidente – è il punto della situazione tracciato da Eugenio Corini – Lui conosce le caratteristiche dei giocatori da poter inserire e sta lavorando al meglio. Non mi aspetto, però, arrivi ravvicinati, ma dobbiamo rimanere concentrati al massimo sulla Lazio. Li affronteremo nel momento migliore degli ultimi anni. Mancheranno Luis Alberto e Lucas Leiva, ma sono una squadra fortissima. Noi, comunque, dobbiamo pensare a fare la nostra partita nel migliore dei modi, con la consapevolezza che quando riusciamo a fare il nostro siamo in grado di mettere in difficoltà parecchie rivali. Il ritiro a Roma è stato positivo. Tutti i ragazzi hanno lavorato bene e sono emerse buone indicazioni. Noi dobbiamo avere un solo obiettivo comune: la salvezza. Tutti quelli che rimarranno o arriveranno qui dovranno dare il 101% per raggiungere questo traguardo”.