Angelo Zibetti non abbandona le “belle gioie’’ che l’hanno seguito in tutti questi anni
Angelo Zibetti non abbandona le “belle gioie’’ che l’hanno seguito in tutti questi anni

Caravaggio, 23 ottobre 2015 - Dopo quarant'anni di carriera vissuti fra gli applausi delle sue «belle gioie» Angelo Zibetti (in arte Angelotto) volta pagina. E’ di questi giorni la notizia che dal gennaio 2016 Radio Zeta diventerà Radio Zeta l’Italiana, accorpata a Rtl 102,5. Ma nulla cambierà nei programmi e palinsesti della radio di Caravaggio.

La storia di Radio Zeta ci riporta al 1976, quando Angelo Zibetti appassionato delle prime radio private cominciava a trasmetteva con la sedicenne Nicoletta De Ponti, oggi una delle voci di Rtl 102,5, dai microfoni di Stereo radio Treviglio Sound, piccola emittemte gestita da studenti universitari che aveva la sede in piazza Insurrezione, a Treviglio. Zibetti intuì immediatamente la potenzialità di quella nuova attività ed accettò la proposta di acquistare la radio. «Si trasmetteva dal settimo piano di un palazzo nel centro di Treviglio, infatti avevamo coniato lo slogan “Il paradiso è al settimo piano’’ - ricorda Angelo – Poi i pubblicitari avevano ritenuto che il nome fosse troppo restrittivo quindi nel 1980 venne cambiato con Radio Zeta».

Una piccola radio di provincia trasformata nel tempo in un punto di riferimento importante per la musica da ballo delle orchestre italiane grazie anche alla passione ed esperienza maturate nella gestione di locali come il Calypso e la Ruota. «Per l’inaugurazione della Ruota sul palco era presente la storica valletta di Mike Buongiorno Edy Campagnoli - prosegue Zibetti – e uno dei cantanti molto in voga in quel periodo, Corrado Lojacono. Successivamente alla Ruota abbiamo tenuto a battesimo molti personaggi che hanno poi fatto la storia della musica Italiana: Lucio Battisti,i Pooh e tanti altri ancora fra i quali molti stranieri».

Il cambiamento della nota radio con sede in Caravggio sarà solo negli assetti societari e Angelotto sarà sempre presente dietro i microfoni: «Alle voci che sostengono che Radio Zeta chiuderà, rispondo che Radio Zeta continuerà a vivere – sottolinea l’inossidabile Angelo Zibetti – Il cambiamento che ci sarà dal 1 gennaio 2016 sarà soltanto nell’assetto societario, che passerà dai fratelli Zibetti a Rtl 102,5. Tutto invariato, invece, nel palinsesto e nei programmi che oggi sono in onda».

Dichiarazioni che rassicurano le «belle gioe» -come chiama Angelo i suoi ascoltatori –che per molti anni ogni giorno hanno cercato e trovato attraverso le frequenze di Radio Zeta quelle trasmissioni che hanno dato vita ad amicizie, conforto e molta compagnia.