Bergamo, paura e delirio al parcheggio dell’ex gasometro: “Balordi e sbandati, qui è terra di nessuno”

Automobilisti minacciati dai senzatetto che bivaccano in zona, polemica con il gestore: parking privato, chi incassa gli introiti deve garantire sicurezza

Il parcheggio all'ex gasometro a Bergamo

Il parcheggio all'ex gasometro a Bergamo

Bergamo – Gente che si droga nascosta tra le auto, senzatetto che bivaccano e lasciano sporcizia ovunque, spesso ubriachi. Molte volte chi lascia l’auto in sosta riceve minacce, anche di morte.

Non ci sono solo la stazione delle Autolinee e quella ferroviaria tra le zone più pericolose di Bergamo. Degrado e paura la fanno da padroni all’ex gasometro, trasformato anni fa in un enorme parcheggio aperto. Chi ha l’abbonamento e lascia lì la propria vettura quotidianamente racconta di una situazione diventata sempre più difficile. All’inizio era un posto pulito e tranquillo, ma negli ultimi due anni le cose sono notevolmente peggiorate. “Qualche mese fa – rivela un automobilista che lavora alla Malpensata – sono stato minacciato di morte da un cittadino straniero. Era seduto per terra, vicino alla cassa automatica, con una bottiglia in mano. Quando sono passato vicino a lui mi ha urlato ‘ti uccido’. Per fortuna sono scappato e lui è rimasto al suo posto, non mi ha inseguito. Ma ho temuto veramente che volesse aggredirmi. Qui la sera è terra di nessuno, così come i fine settimana. Ci sono le telecamere, ma non c’è nessun operatore presente”.

"Usufruisco del parcheggio all’ex gasometro – racconta un altro automobilista – perché lavoro in centro a Bergamo e non esistono altre soluzioni: parcheggiare in città costa troppo. Benché paghi, come altri abbonati, cinquanta euro al mese, trovo sporcizia da ogni parte, degrado, sbandati e balordi di ogni genere che non esitano a chiedere soldi e a minacciarti se ti rifiuti di assecondare le loro richieste. Il parcheggio è una proprietà privata ed è compito del proprietario che incassa introiti mantenerlo sicuro”.

Ribatte Paolo Rapinesi, responsabile area Mobilità, infrastrutture e tecnologie di Atb Mobilità (Azienda trasporti Bergamo), a cui è in capo la gestione del parcheggio: “Il parking rientra in un contesto complesso nelle zone di prossimità della stazione ferroviaria. Un tema che, dove possibile, gestiamo con l’aiuto delle forze dell’ordine all’interno del parcheggio, dotato di telecamere di videosorveglianza attive 24 ore su 24 per garantire il miglior servizio di utilizzo”.