Olimpia tutto in una notte. Se batte l’Asvel resta in corsa

Messina dovrà fare a meno di Shabazz Napier, Tonut e Flaccadori. Il coach: "Trasferta difficile, ma dobbiamo superare le difficoltà e le assenze".

Olimpia tutto in una notte. Se batte l’Asvel resta in corsa

Olimpia tutto in una notte. Se batte l’Asvel resta in corsa

Sembra quasi come la nuvoletta fantozziana che si avvicina non appena sente il clima di Eurolega. Il bollettino medico dell’Olimpia torna a riempirsi di comunicazioni alla vigilia dell’importante sfida di oggi sul campo dell’Asvel Villeurbanne. Non saranno a disposizione di coach Ettore Messina i play Shabazz Napier e Diego Falccadori oltre alla guardia Stefano Tonut. Assenze pesanti per i biancorossi che, in extremis, dovrebbero quanto meno recuperare il tedesco Maodo Lo che sarà l’unico regista presente in campo. Napier è rimasto vittima di un infezione al piede sinistro, Flaccadori si è dovuto fermare per qualche giorno dopo accertamenti di routine, ma sarà già disponibile dalla prossima gara e Stefan Tonut ha ancora da gestire i postumi dell’infortunio al polso in nazionale, ma potrebbe già giocare nel weekend con Varese. Una situazione non semplice per i milanesi che, però, sanno di non avere alternative alla vittoria per mantenere viva la fiammella della speranza della qualificazione almeno ai play-in.

Dopo la lunga pausa di febbraio si è già tornato a giocare ieri in Eurolega, ora tocca all’Armani con la sfida sul campo del fanalino di coda, allenato per qualche mese nel corso della stagione anche dal coach della Nazionale Pozzecco prima dell’esonero di gennaio (il panchina è comunque rimasto il suo assistente, anche della nazionale, Edoardo Casalone). Da raggiungere c’è la quota play-in che, al momento, dista due vittorie, ma con sole otto giornate da giocate con ben 5 match programmati in trasferta.

In casa Milano giocherà solo venerdì prossimo contro il Partizan, il 22 marzo contro il Fenerbahce e poi il 5 aprile nel derby italiano contro la Virtus Bologna.

Ettore Messina: "Sappiamo che sarà una partita difficile, perché Villeurbanne dopo un altro cambio di allenatore ha ritrovato vitalità, ora ha un roster più profondo, e ha talento aldilà di quello che indica la classifica. Controllare il ritmo della gara e difendere bene sui loro realizzatori sarà fondamentale".

Per l’occasione, dopo 12 giornate di assenza per infortunio al polpaccio, invece dovrebbe tornare il grande veterano dei transalpini, Nando De Colo che si era fatto male proprio nella sfida di Milano. Dopo tanti anni all’Astroballe per l’Olimpia sarà l’esordio nella nuovissima arena di Lione da 12000 posti. Troverà di fronte anche due ex giocatori biancorossi della scorsa annata visto che a stagione in corso, oltre a Tim Luwawu-Cabarrot, si è aggiunto anche da Badalona Deshaun Thomas. "La nostra stagione - conclude Messina - riparte dopo una lunga pausa durante la quale molti dei nostri giocatori sono stati impegnati con le squadre nazionali. Cercheremo di superare le difficoltà fronteggiate nel preparare questa trasferta, ben consci di quanto sia importante per mantenere vive le nostre possibilità".