In Eurolega sfida il Bayern ma si ferma anche Baron

Coach Messina: "Momento difficile. Servono orgoglio e il tifo del Forum". Torna d’attualità il mercato: una guardia e un pivot per colmare tutte le lacune .

In Eurolega sfida il Bayern ma si ferma anche Baron
In Eurolega sfida il Bayern ma si ferma anche Baron

Aggrappata agli eroismi della sua truppa di italiani adesso è arrivato un momento chiave per la stagione europea per l’Olimpia Milano. L’Armani si trova di fronte un percorso dove non può più sbagliare se vuole rimettere in piede la sua stagione di Eurolega. Il fatto che si presenti senza la sue bocche da fuoco principali Shields e Mirotic è una disdetta, non avere neanche Lo non aiuta, ora è arrivato il nuovo pesante stop per Baron che toglie un’altra arma importante fino a fine mese.

C’è l’aggiunta di Napier, che comunque è un bel ’’boost’’, rientra Ricci per qualche minuto. Milano non ha tempo di recriminare, oggi e nelle due gare di settimana prossima affronta in casa Bayern Monaco, Alba Berlino e Stella Rossa, tre formazioni battibili, tutte al momento, fuori dalle 10 ammesse alla seconda fase. Dovrà andare in apnea, dare fondo a tutte le energie possibili, mettere il cuore oltre l’ostacolo e poi alzare la testa. Se impresa sarà (perchè con un roster così menomato la situazione è complessa) non ci saranno certezze sulla qualificazione, ma si sarà rimessa in piedi una situazione nata male a inizio stagione.

"Il Bayern è una squadra fisica, con tiratori eccellenti e molto forte a rimbalzo - la presenta coach Messina - noi restiamo in emergenza per cui contiamo anche sull’apporto del pubblico. I ragazzi stanno dando tutto per superare le difficoltà del momento, la stanchezza, stanno giocando con grande cuore e si meritano ancora una volta quel sostegno della nostra gente che non è mai mancato".

Di fronte i bavaresi che all’andata vinsero all’overtime raggiunto allo scadere da una tripla dell’ex NBA Serge Ibaka. Proprio il congolese è il grande leader della squadra allenata da Pablo Laso. Intanto dopo lo stop ulteriore di Baron arrivano le voci di mercato per puntellare il roster. In campionato l’Olimpia ha solo un tesseramento da poter effettuare, ma in Eurolega il roster può essere allargato. I due ruoli chiavi dove ci può essere un intervento, sono in guardia, con un tiratore affidabile dove le cattive percentuali di Hall troppo spesso sono deleterie per la squadra e anche un pivot, un po’ più solido di Poythress, che possa dare un po’ di sprint a rimbalzo ai biancorossi. Si può lavorare anche sul mercato americano, i ’’visti’’ a disposizione ci sono visto che Pangos era tesserato da sloveno, Shields è ’’danese’’ e Mirotic ’’spagnolo’’.