Frana piomba nel Garda. Chiusa la strada per Tremosine. Si è temuto il peggio

Imponente il distacco di materiale che solo in minima parte ha interessato la litoranea. Non risultano coinvolte auto e persone.

Frana piomba nel Garda. Chiusa la strada per Tremosine. Si è temuto il peggio

Frana piomba nel Garda. Chiusa la strada per Tremosine. Si è temuto il peggio

Paura lungo la strada costiera tra Limone del Garda e Tremosine: la Gardesana Occidentale che da Salò porta a Riva del Garda, uno degli itinerari più frequentati del bresciano, non solo in periodo turistico. In questi giorni di sole e temperature miti, prossimi alle vacanze natalizie i veicoli sono numerosissimi e solo per buona sorte non si è consumata una tragedia. All’altezza dell’inizio della Strada della Forra, un imponente movimento franoso si è staccato dai monti sovrastanti che sono in territorio di Tignale. Le scariche sono state due: attorno alle 15 e attorno alle 16. Fortunatamente, la maggior parte dei detriti ha raggiunto il lago senza causare danni a persone e mezzi. Lo smottamento si è verificato all’altezza del Ponte del Camino, dove le gallerie finiscono, non lontano dall’impianto semaforico, vicino alla cascata. L’ imponente frana è stata vista riversarsi nel lago e colpire di striscio la Gardesana, dove non risulta transitassero, in quel momento, veicoli. Sul luogo dell’evento, sono giunti immediatamente i Vigili del Fuoco da Brescia e Trento, dotati di due autopompe, un’Unità di Comando Locale (Ucl), esperti dell’Urban Search and Rescue (Usar), e specialisti del soccorso acquatico del comando di Trento con un’unità navale. Gli aerosoccorritori del reparto volo Lombardia hanno contribuito all’operazione con l’utilizzo di un elicottero. C’era anche la Guardia Costiera.

L’obiettivo primario è stato garantire la sicurezza dei cittadini e ridurre al minimo i rischi associati al movimento franoso, nonché verificare che nessuno fosse stato colpito dai massi o finito in acqua. Per questo sono stati effettuati diversi passaggi con l’elicottero e con le imbarcazioni. Ricerche i cui risultati ieri sera a tarda ora – e a verifiche in corso – escludevano tragedie.

In seguito all’evento, sia la strada Costiera che la strada della Forra sono state chiuse al traffico. La Gardesana dovrebbe riaprire questa mattina. Sul posto si sono create lunghissime code di veicoli. Il movimento franoso ha coinvolto anche il depuratore di Limone-Tremosine e l’ultimo tratto di collegamento fognario. Acque bresciane si è subito attivata per verificare la situazione, recandosi sul posto con i Vigili del Fuoco che ne hanno garantito la sicurezza. La stima dei danni non è ancora stata fatta. Per poter rientrare a Tremosine residenti e turisti hanno dovuto passare da Limone del Garda.