Coppa Italia di Eccellenza. La Solbiatese sogna il titolo

Dopo aver vinto in Lombardia, battendo il Ciliverghe, ora la fase nazionale. Primi avversari Imperia e Saluzzo. In palio la promozione in Serie D .

Coppa Italia di Eccellenza. La Solbiatese sogna il titolo
Coppa Italia di Eccellenza. La Solbiatese sogna il titolo

Dopo aver vinto la Coppa Italia regionale di Eccellenza, battendo ai calci di rigore il Ciliverghe, domani la Solbiatese inizierà il suo cammino nella fase nazionale, rendendo visita (alle 15) ad un avversario accreditato come l’Imperia, in una sfida tutta nerazzurra che aprirà il triangolare che dà il via alla fase a gironi e ad un triangolare che comprende anche il Saluzzo. La formazione piemontese comincerà il suo cammino mercoledì 21 con la compagine che uscirà sconfitta dal match inaugurale (o da quella decisa dal sorteggio in caso di parità) e chiuderà gli ottavi misurandosi il 28 febbraio con l’altra squadra del girone 1. La prima classificata del triangolare approderà ai quarti, che si disputeranno in gare di andata e ritorno (il 6 e il 13 marzo). Doppia sfida anche per le semifinali (il 20 marzo e il 3 aprile), mentre la finale si giocherà in gara unica il 17 aprile. Un appuntamento fin d’ora più che atteso, visto che la vincitrice sarà promossa direttamente in serie D e potrà così mettere in bacheca un trofeo non solo di notevole importanza, ma che vanta anche un legame particolare con le squadre lombarde. In questo senso, pur senza voler tornare ai fasti degli Anni Novanta e agli exploit di squadre come Quinzano e Salò (prima di iniziare il connubio con la Feralpi), basta ricordare il successo che lo solo scorso anno ha proiettato in serie D un Castegnato capace di regalarsi l’accoppiata Campionato-Coppa Italia prima di chiudere il ciclo in Franciacorta e iniziare una nuova avventura all’Ospitaletto.

L’attenzione in questo momento, però, è tutta riservata alla Solbiatese, che ha il compito di rappresentare al meglio il calcio lombardo e trovare le forze per cominciare in modo positivo il suo percorso nella fase nazionale domani sull’impegnativo campo ligure. La formazione di mister Rota è concentrata al massimo per tentare di sfruttare questa ghiotta opportunità e cancellare l’inattesa caduta interna nell’anticipo con la Caronnese che ha fatto scivolare i nerazzurri a sei lunghezze dal Pavia capolista del girone A di Eccellenza.