C’è l’ostacolo Perugia: "Bello e... possibile"

L'Allianz Milano si prepara per le semifinali della Del Coppa Italia contro il Sir Susa Vim Perugia. Milano cerca di dimostrare di poter competere e puntare alla finalissima. Sarà una sfida complicata ma la squadra è determinata a dare il massimo.

C’è l’ostacolo Perugia: "Bello e... possibile"
C’è l’ostacolo Perugia: "Bello e... possibile"

L’Allianz Milano nel giro di una settimana sta attraversando l’Italia. Prima Civitanova, poi Trento e il weekend Bologna, non per una gita di piacere ma per le Final Four della Del Coppa Italia. I lombardi sono alla loro settima partecipazione alla competizione in termini assoluti. È, inoltre, la terza presenza di fila alle semifinali. Nel 2021/22 vennero eliminati da Trento e così anche l’anno scorso. Quest’anno, almeno l’avversario sarà diverso. I meneghini di Roberto Piazza dovranno affrontare l’ostacolo Sir Susa Vim Perugia. In campionato, a Santo Stefano, Milano fu artefice di una vera e propria impresa, rimontando da 2 set a 0 e portando, vincendo, la sfida al tie break.

Quella di domani, seconda semifinale in programma alle 18.30 all’Unipol Arena, sarà però un’altra sfida. "La nostra Semifinale della Del Monte Coppa Italia - spiega il tecnico Piazza - sarà una partita complicatissima. La squadra umbra vorrà anche rifarsi nei nostri confronti dopo la partita dello scorso 26 dicembre. Sarà una sfida complicata innanzitutto perché si tratta di un match da dentro o fuori. Noi sappiamo bene cosa voglia dire giocare questo tipo di incontri. Lo abbiamo provato anche ultimamente in CEV Cup, sulla nostra pelle. Ci serviranno una grande attenzione e grande motivazione su ogni pallone. So che queste possono sembrare delle frasi fatte, ma assolutamente non lo sono. Serve la volontà di andarsi a prendere ogni singolo pallone". "Perché nel nostro sport - aggiunge il tecnico - ogni singolo pallone è veramente importante. Sappiamo che sabato a Bologna avremo di fronte una squadra che è stata costruita per vincere tutti questi grandi appuntamenti. Al momento ne ha affrontati due e li ha vinti, la Supercoppa e il Mondiale per Club. Adesso sono in Semifinale della Del Monte Coppa Italia, ma… ci siamo anche noi".

Già, Milano vuole dimostrare, una volta per tutte di esserci e di poter dire la sua. Del resto, l’anno scorso contro gli umbri, nei playoff scudetto, le sfide che sulla carta erano impossibili (Perugia arrivava imbattuta in regular season) si trasformarono in un trampolino di lancio. Il club in gara secca ha sempre dimostrato di poter fare bene, appoggiandosi, non solo sulla tecnica ma anche sulla componente emotiva e sul gioco da squadra.

Servirà la miglior Milano dell’anno e anche il contributo di chi quella Coppa l’ha già sollevata. A partire da Matey Kaziyski che l’ha vinta tre volte, passando per Capitan Matteo Piano che ne ha vinte due e finendo con Yuki Ishikawa che in bacheca ne ha una. Tra gli obiettivi minimi dell’anno c’era quello di riconfermare le Final Four, una volta fatto ora l’asticella andrebbe alzata ancora di più cercando di centrale la finalissima.