Milano, 15 novembre 2015 - Stanziati quasi 700mila euro per l'acquisto di nuovi taxi ecologici, venti dei quali dovranno essere attrezzati anche per il trasporto di persone con disabilità. L'ok è arrivato proprio oggi dalla giunta comunale, che ha apporvato le linee guida del bando che metterà a disposizione 698mila euro per incentivare il rinnovo del parco auto taxi di Milano. "Questi fondi - spiega in una nota di Palazzo Marino l'assessore alla Mobilità e ambiente Pierfrancesco Maran - si aggiungono ai 500mila euro già messi a disposizione dal Comune che hanno contribuito all'acquisto di 476 nuovi taxi ecologici, di cui 24 attrezzati per accogliere i disabili. Vogliamo rendere la città sempre più sostenibile e accessibile,quindi più vivibile, per tutti i cittadini".

"I venti nuovi taxi attrezzati per il trasporto di persone con disabilità che arriveranno col prossimo bando - afferma poi l'assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino - sono un nuovo passo avanti nell'affermazione di una città sempre più accessibile e vivibile in condizioni di parità per tutti. Stiamo recuperando un ritardo culturale e infrastrutturale di anni, c'è ancora molto da fare, ma siamo soddisfatti per come Milano stia cambiando anche da questo punto di vista". Il bando premierà coloro che sceglieranno di acquistare un'auto con alimentazione 'ecologica' sostituendo quello alimentato esclusivamente con benzina o diesel. Il contributo sarà di 750 euro, fino a esaurimento fondi, per l'acquisto di ogni veicolo nuovo o di prima immatricolazione, esclusivamente di standard Euro 5 o successivi, immatricolato tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2014. Per godere del finanziamento - spiega la nota - i mezzi dovranno rientrare in una di queste categorie: a sola trazione elettrica, ibrida elettrica, Gpl o metano, doppia alimentazione benzina-metano o diesel-metano, doppia alimentazione benzina-Gpl o diesel-Gpl. In particolare, saranno dati 15mila euro in caso di veicoli a sola trazione elettrica, e di 10mila euro per veicoli con alimentazione ibrida, a Gpl, a metano, con doppia alimentazione benzina/metano o diesel/metano o benzina Euro 6 o comunque a emissione zero o basso impatto ambientale. I beneficiari del contributo dovranno garantire l'uso del taxi per almeno 4 anni. La valutazione delle domande sarà affidata a una commissione che stilerà le graduatorie. Il finanziamento sarà poi erogato entro due mesi. Nel corso del 2014, stando a quanto si legge ancora nel comunicato di Palazzo Marino, sono stati sostituiti in totale 1.161 veicoli, 552 dei quali alimentati con carburante ecologico. Oggi i veicoli 'virtuosi' sono 2.840, di cui 24 attrezzati al trasporto di persone con disabilità.