Milano, 17 giugno 2017 - Mancherà forse il colpo d’occhio degli altri anni, ma non il calore, domani al compleanno di Radio Italia in Piazza Duomo. Le limitazioni di agibilità imposte dalle misure antiterrorismo riducono, infatti, la capienza totale del salotto milanese a 23.500 spettatori suggerendo a tutti gli amanti del Concertone di presentarsi ai varchi d’accesso già in tarda mattinata. Anche per Radio Italia Live, infatti, c’è un prima e un dopo Manchester, da armonizzare con le necessità del sistema di sicurezza predisposto dalle autorità.

Una restrizione durissima, che cade proprio in occasione della prima edizione dell’evento divisa come noto tra Milano e Palermo, dove il 30 giugno avrà luogo una maratona analoga, con un cast (in parte) diverso. E se al Foro Italico di Palermo ci saranno artisti come Francesco Renga, Lorenzo Fragola, Alessio Bernabei, Bob Sinclair e la coppia soul Marianne Mirage-Sergio Sylvestre, in piazza Duomo a Milano domani Umberto Tozzi duetterà “Ti amo” con Anastacia così come fa tra i solchi dell’ultimo album dal vivo “40 anni che Ti Amo”, Francesco Gabbani, in partenza lunedì da Verona con il suo nuovo tour, il singolo estivo “Tra le granite e le granate” e “Amen”, Fedez-J-Ax con “Senza pagare”, Giorgia con “Credo”, Nek e Ax con “Freud”, Benji & Fede con “Tutto per una ragione”, Fiorella Mannoia con “Siamo ancora qui”, Samuel con “La statua della mia libertà”, Elodie con “Verrà da sé”, e ancora Alessandra Amoroso, Lele, Emma.

La solita formula-vetrina, insomma, in bilico tra Festivalbar e Disco per l’Estate che ha fatto la fortuna dell’appuntamento. E proprio in questa ottica, la vera sorpresa di questa edizione 2017 è rappresentata probabilmente dalla presenza di Andrea Bocelli con un “Nessun dorma” che il tenore, accompagnato dall’Orchestra Filarmonica Italiana diretta dal maestro Bruno Sartori, dovrebbe affiancare all’immarcescibile “Con te partirò”.

«Anche quest’anno abbiamo lavorato a un cast trasversale che accontenta tutte le generazioni» spiega il presidente di Radio Italia Mario Violanti. «Siamo convinti che saranno due grandi feste all’insegna della musica italiana, della voglia di stare insieme, del divertimento e dell’evasione in questo periodo particolarmente complicato». Condotta ancora una volta da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, con la complicità di Serena Rossi, che incontrerà i protagonisti della kermesse nel backstage, la serata sarà trasmessa in diretta da Radio Italia e da Radio Italia Tv, Real Time Canale 31 e Nove.