Legnano, 17 marzo 2017 - Un assalto con cani di grossa taglia all’interno del recinto per gli amici a quattro zampe al parco Castello di Legnano. Lo denuncia un personaggio pubblico legnanese, il prestigiatore Michael Timaco, intervenuto nel pomeriggio di qualche giorno fa dopo una scena che ha lasciato tutti allibiti. «Il tutto è successo verso le 15,45 nel parco. Due cani di grossa taglia e decisamente robusti, ma evito di specificare la razza per evitare i soliti stereotipi, hanno spezzato la zampa posteriore di un cucciolo di Husky, cercando poi di sbranarlo. Il padrone dei due cani, nonostante una statura e corporatura imponente, non è riuscito a tenerli a bada. Il tutto mentre la proprietaria del povero cucciolo piangeva e urlava in preda al panico, anche lei altrettanto impotente». 

Aa entrare nel recinto dell’area cani legnanese è stato lo stesso Timaco: «Mi sono lanciato da solo tra i tre cercando di dividerli, alzando di peso i due fuori controllo per lasciare alla signora la possibilità di salvare l’husky sanguinante prendendolo in braccio tra agghiaccianti pianti ed urli». Il ragazzo riesce nell’intento, mentre la padrona disperata chiama la polizia. Nel frattempo il proprietario dei due cani di grossa taglia fa perdere le proprie tracce e se ne va allontanandosi. «Nessuno lo ha fermato mentre la signora piangeva ed il cucciolo era accasciato al suolo. Alcuni bambini spaventati sono stati testimoni della scena».  Secondo i frequentatori del parco in passato ci sono stati episodi più o meno spiacevoli legati alla presenza di cani di grossa taglia. Episodi oggi sempre più rari perché il recinto è stato diviso in due, in basa alla stazza dei cani che frequentano l’area verde al parco Castello di Legnano.