Brescia, 11 agosto 2017 - La Millenium ha conosciuto la strada che l'attende in questa stagione di A2. Un percorso lungo e impegnativo, che prenderà il via domenica 8 ottobre da Baronissi, dove la squadra bresciana si dovrà misurare con la formazione salernitana guidata dall'ex allenatore bianconero Ivan Castillo. L'esordio nella nuova casa del Palageorge è invece in programma per la seconda giornata di andata, quando arriverà a Montichiari il Soverato per una sorta di rivincita della sfida dei play off che la scorsa primavera si sono aggiudicate le calabresi. Vista la presenza di 17 contendenti, il Campionato quest'anno proporrà anche alcuni turni infrasettimanali e si concluderà, dopo 34, intense giornate il 9 di aprile, quando la Millenium ospiterà Ravenna.

La formula prevede la promozione diretta in A1 per la prima classificata, mentre le squadre che si piazzeranno dal secondo al nono posto potranno disputare i play off (già raggiunti lo scorso anno dalla matricola bianconera). Per quel che riguarda la retrocessione, scenderanno in B1 le ultime due classificate. Sono queste le linee guida di un nuovo anno al quale in casa Millenium si guarda con un mix di entusiasmo e preoccupazione: "Aumenteranno i costi per tutte le società, almeno di 12/15.000 euro - è il pensiero del gm Emanuele Catania - C'è stato l'aumento delle tasse gara e, inoltre, ci saranno più partite rispetto agli anni scorsi (con trasferte anche piuttosto impegnative). In ogni caso noi vogliamo far bene ed essere protagonisti. Abbiamo allestito una squadra profondamente rinnovata, con due sole conferme rispetto all'anno scorso, ma siamo sicuri di avere costruito un gruppo valido e completo in tutti i reparti con il quale puntiamo ad arrivare il più in alto possibile".