Brescia, 31 maggio 2016 - La Polizia di Stato ha arrestato ritenuti gli autori di una serie di rapine commesse a Brescia dal settembre 2014 ad oggi. Le indagini hanno preso avvio da un colpo in un noto supermercato lo scorso 17 settembre, quando i malviventi hanno fatto irruzione mascherati, armi in pugno, hanno preso in ostaggio 8 dipendenti rinchiudendoli all`interno di un magazzino. Il bottino della rapina fu di circa 15mila euro. In carcere sono finiti C.F., 41 anni e M.M., anche lui 41enne mentre sono
stati disposti i domiciliari per M.A, 35enne.

Gli investigatori li hanno sottoposti a pedinamenti e intercettazioni. Gli indagati - si spiega in una nota - sono risultati autori di altre rapine. In particolare sono risultati autori della rapina del giugno 2015 presso un noto ristorante di Brescia, di quella dell`ottobre 2015 all`interno di un supermercato e dei altri furti consumati presso vari negozi di articoli sportivi. Come sottolineato dalle forze dell'ordine sono stati ritrovati gli indumenti usati dai tre durante i colpi mentre non è stato recuperato il bottino delle rapine, in tutto circa 40 mila euro. Al momento dell'arresto, secondo quanto riferito, uno degli arrestati indossava la stessa felpa usata per una delle rapine.