Bergamo, 13 ottobre 2017 - "Hai 20 anni e la voce che racconta tutto il tuo dolore, non tutti possono cantare 'Sally', ma tu hai il diritto di farlo", ha sentenziato Levante, tutor delle giovani voci femminile a X-Factor, assegnando la sedia a Rita Bellanza, originaria della Calabria ma bergamasca di adozione. E la storia di Rita, è davvero una di quelle che fanno venire le lacrime agli occhi, come la sua voce, che ha commosso Mara Maionchi. Era ancora una ragazzina, Rita, quando ha lasciato la famiglia in Calabria per "tradimento" del padre. E' arrivata al nord, ospite della comunità Arcobaleno, poi l'affido a tre famiglie. E con l’ultima, a Riva di Solto, Rita si è sentita finalmente a casa.

Rita Bellanza canta "Sally" a X Factor: GUARDA IL VIDEO

Rita è stata allieva di Giovanni Guerini al Centro Didattico Produzione Musica bergamasco (Cdpm) e nel 2014 ha ricevuto una borsa di studio per frequentare i corsi di perfezionamento.  Rita non solo ha studiato canto ma anche altre materie come lettura, ear training, canto corale, piano complementare, per diventare una musicista completa. Ama il jazz e i compositori americani di inizio secolo, come si coglie nel timbro caldo e bluesy della sua voce. Rita è arrivata a X-Factor quasi per caso: "Mi ha iscritto la mia amica Camilla" racconta la voce rivelazione bergamasca. Poi aggiunge: " Sally racconta di me, per questo dovevo cantarla".

Timida, dolcissima, Rita è salita sul palco qualche secondo dopo essere stata chiamata. Solo la musica le ha fatto vincere la paura e l'ansia di esibirsi davanti alla giuria. E alla fine non è la storia della sfortunata ventenne ad emozionare i giudici del talent ma la sua voce roca, con sonorità blues. Ed è subito un successo. Dopo essersi aggiudicata la sedia, Rita è stata scelta da Levante e va direttamente agli Home Visit in programma la prossima puntata: giovedì prossimo si scoprirà se accede ai live, ma già Fedez lo ha detto: "Per me puoi andare direttamente ai live".