L'auto incidentata e, nel riquadro, la vittima
L'auto incidentata e, nel riquadro, la vittima

Varese, 10 gennaio 2019 - Drammatico incidente in via XXV Aprile: muore anziana di 69 anni. Lo schianto è avvenuto poco dopo le 7 di ieri mattina. La donna stava attraversando le strisce pedonali quando è stata travolta da una Smart. Ma Nelly Villaluna, di origine filippina, è stata soccorsa in poco tempo ma per lei non c’è stato nulla da fare a causa dell’impatto violentissimo con una Smart che giungeva dalla questura verso il centro e che l’ha sbalzata a diversi metri dal punto d’impatto.

Oltre a un’ambulanza, un’automedica e alla polizia locale erano presenti sul posto anche gli agenti della vicina Questura che hanno messo a disposizione il defibrillatore anche se, purtroppo, inutilmente. La donna avrebbe riportato un importante trauma che ha provocato un immediato arresto cardiaco. Sul posto si sono formate lunghe code e il traffico è stato deviato per facilitare i soccorsi. Da Autolinee Varesine hanno comunicato che tutte le linee urbane di Varese erano fortemente rallentate e dunque in ritardo a causa del grave incidente e delle ripercussioni sul traffico. Alla guida della Smart c’era un esercente di 40 anni, che risiede fuori Varese ma che è proprietario di un negozio in città. L’uomo si è immediatamente fermato: è stato il primo a chiamare il 112 chiedendo aiuto. Agli agenti avrebbe immediatamente spiegato di non aver visto la sessantanovenne che stava attraversando. L’uomo non era né in stato d’ebbrezza né sotto l’effetto di stupefacenti.

Pierpaolo Caso, legale del quarantenne che è indagato per omicidio stradale quale atto dovuto (le indagini incorso chiariranno fatti e responsabilità) ha inoltre sottolineato che «Il mio assistito non era nemmeno al cellulare quando è avvenuto l’incidente. L’unica telefonata partita dal suo smartphone risale a poco dopo l’incidente ed era diretta al 112. E’ la chiamata con la quale il mio assistito allertava i soccorsi». Il sindaco di Varese Davide Galimberti e il vicesindaco Daniele Zanzi, nel rivolgere le condoglianze ai famigliari della vittima esprimendo loro la vicinanza della città, hanno sottolineato come sia necessario riflettere sul comportamento degli automobilisti. Nessun riferimento al fatto specifico sul quale la Poliza locale sta ancora facendo accertamenti.