DIUMBERTO ZANICHELLI
Sport

Vigevano ospita le azzurre. Riparte l’era Capobianco

Basket, domani sera al palaElachem la nazionale femminile sfida la Grecia

Vigevano ospita le azzurre. Riparte l’era Capobianco

Vigevano ospita le azzurre. Riparte l’era Capobianco

VIGEVANO (Pavia)

di Umberto Zanichelli

La città ducale torna a tingersi di azzurro. La Nazionale femminile di basket scenderà infatti in campo domani alle 20 al palaElachem per affrontare la Grecia. Si tratta del primo passo del nuovo corso affidato, per la terza volta in carriera, a coach Andrea Capobianco, che condurrà la squadra agli Europei 2025, dove un girone sarà ospitato, diciotto anni dopo l’ultima volta, dall’Italia. Ieri mattina, per la presentazione ufficiale dell’evento, nato da una idea della Cat Vigevano, società cestistica cittadina attiva anche nel basket femminile ed del Pool Vigevano Sport, la "società delle società" che raggruppa 105 sodalizi sportivi e che è presieduta da Oscar Campari, è intervenuto anche il presidente della Fip, Gianni Petrucci. "Intanto vi ringrazio per la grande accoglienza – ha detto – Ho un bel ricordo di Vigevano e della sua lunghissima tradizione nel basket. Questa è una Nazionale giovane – ha poi aggiunto – con grande voglia di rilanciarsi: io ci credo e ogni volta che guardo in faccia le ragazze vedo che anche loro ci credono. Quella con la Grecia sarà una gara importante – ha concluso Petrucci – perché il risultato potrà servire a migliorare il nostro ranking".

Le azzurre hanno svolto una prima seduta al palaElachem ed una seconda è in programma per oggi. "L’entusiasmo che abbiamo come staff è condiviso della ragazze – ha aggiunto coach Andrea Capobianco – Da tutte sto avendo attenzione, concentrazione e voglia di esserci. Quello con la Grecia sarà un primo passo di un lungo viaggio che vogliamo sia il più bello ed appassionante possibile".

Una delle giocatrici di maggior esperienza della Nazionale è l’oltrepadana Cecilia Zandalasini, 76 presenze e 883 punti in azzurro, una esperienza nella Wnba con le Minnesota Linx, tre anni al Fenerbahce in Turchia ed oggi a Bologna. "C’è una bella atmosfera – è il suo pensiero – vogliamo tornare ad essere protagoniste con la maglia azzurra e vogliamo ripartire da qui. La possibilità di poter giocare un Europeo in casa è uno stimolo ulteriore"..