In casa dei nerazzurri. Prima con l’Inter poi con i Galletti Thuram ha feeling con il gol

Inzaghi ha un’arma in più per il big match di sabato 16: la punta è in forte crescita e con Lautaro è già intesa.

Prima con l’Inter poi con i Galletti  Thuram ha feeling con il gol

Prima con l’Inter poi con i Galletti Thuram ha feeling con il gol

La parte sorridente del Naviglio milanese dopo la prova della Nazionale francese contro l’Irlanda è quella nerazzurra: subentrato al compagno (e prossimo avversario nel derby del 16 settembre) Olivier Giroud, costretto ad abdicare per un problema alla caviglia, Marcus Thuram ha trovato il suo primo gol con la selezione d’Oltralpe nella sua undicesima presenza, pochi giorni dopo aver firmato la sua prima rete nerazzurra contro la Fiorentina in campionato. Un destro preciso dall’interno dell’area di rigore è valso il raddoppio dei Galletti sull’Irlanda e ha reso magica la serata del figlio di Lilian, pronto a lasciare il segno anche nell’attesissimo derby, dove la presenza del collega francese è ora in dubbio.

Inzaghi avrà apprezzato la concretezza mostrata dal suo nuovo giocatore una volta entrato in campo, un segnale che la condizione fisica e mentale è al meglio, come ha testimoniato lo stesso ct Dechamps: "Marcus è entrato, non ha avuto tanti minuti a disposizione e ha segnato. Era arrabbiato anche con se stesso perché avrebbe potuto segnare di più ma il fatto di essersi sbloccato è un bene per lui, mi offre anche diverse opzioni". Dopo il centro sotto il cielo di San Siro contro una Viola annichilita, dunque, l’attaccante parmense ha lanciato a tutti un chiaro messaggio dallo Stade de France: gli sono bastati circa 20 minuti per infilare a rete un missile dopo una conclusione ribattuta di Mbappé, dimostrando una confidenza con il gol da bomber vero.

Le prestazioni del francese, poi, sono apparse in costante crescita, segno che i suoi valori possono aumentare se sfruttati con continuità. Dall’esordio tra le fila dell’Inter contro il Monza ad oggi, dunque, Thuram ha collezionato non solo prove in costante upgrade ma anche un assist (il primo contro il Cagliari per il gol di Dumfries) e la prima gioia sotto porta contro la Fiorentina, condita dal passaggio decisivo per il bis del capitano interista e dal calcio di rigore conquistato dopo aver costretto Christensen ad atterrarlo in area. Tutte note positive segnate sul taccuino di Inzaghi, conscio di avere un’arma in più per infilare la retroguardia rossonera nel derby, oltre a Lautaro Martinez che sembra aver trovato già l’intesa perfetta con il nuovo compagno di reparto.

Dopo la Lu-La, infatti, i tifosi interisti vanno già matti per la Thu-La e Marcus sembra aver iniziato il countdown verso il suo primo derby milanese di sempre con il piede giusto e con la voglia di essere protagonista sia con la maglia della Nazionale francese che con quella nerazzurra. Oltre alla prestazione ottima del francese contro l’Irlanda, il tecnico piacentino ha potuto ammirare anche la serata top di Dumfries, apparso già in forma in campionato e autore di tre assist nel successo degli olandesi contro la Grecia. Come Thuram, con cui sembra aver già instaurato un ottimo feeling, Denzel è partito a mille in questo inizio di stagione regalando agli Oranges una prestazione tutta velocità e polmoni fino a quando è rimasto in campo.

Il.Ch.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su