Dea sempre più incerottata. Si è fermato Scamacca. Tornerà solo nel 2024. Occasione per Muriel

Col Torino l’alternativa è Miranchuk, aggreggato Cissé dall’Under 23

Si è fermato Scamacca. Tornerà solo nel 2024. Occasione per Muriel

Si è fermato Scamacca. Tornerà solo nel 2024. Occasione per Muriel

L’Atalanta bellissima nelle notti europee ora vuol tornare a brillare anche in campionato. Un solo punto nelle ultime tre partite per la Dea, che stasera alle 20.45 è di scena sul campo del Torino, dove è reduce da quattro vittorie consecutive. Trasferta torinese senza Gianluca Scamacca, bloccato da una lesione muscolare giuntolo-tendinea all’adduttore di sinistra evidenziata domenica mattina da una risonanza magnetica cui è stato sottoposto il giocatore, che giovedì sera uscito claudicante giovedì nella ripresa contro lo Sporting. "Il 2023 di Scamacca è già concluso. Purtroppo è il rischio che si corre quando si giocano parecchie partite soprattutto in Europa, magari anche con climi più freddi, di sera. Ci è andata bene per diverse settimane, adesso anche se sono piccole cose, questo ti impedisce di avere dei giocatori in campionato", ha spiegato ieri pomeriggio, ai microfoni di Sky Sport, il tecnico Gian Piero Gasperini. Che al ‘Grande Torino’ dovrà per forza rilanciare un Luis Muriel oppure l’ex di turno Aleksey Miranchuk. Dalla squadra di serie C è stato aggregato il 20enne attaccante guineano Moustapha Cisse’ (in gol all’esordio in serie A a Bologna nel marzo 2022) per avere un altro centravanti nei ruolo e di impatto fisico. Davanti però ritorna De Ketelaere, che ha smaltito il problema agli addominali, anche se da titolare dovrebbe partire Muriel in affianco a Lookman.

Dea con gli uomini contati anche dietro dove mancano i veterani Palomino e Toloi, mentre Kolasinac ha recuperato dal problema al polpaccio ma non è al meglio. Per avere un difensore in panchina continua ad essere aggregato dalla serie C il 20enne milanese Giovanni Bonfanti, utilizzato otto giorni fa nel finale contro il Napoli, e sempre dalla under 23 è stato chiamato anche il 17enne mediano Leonardo Mendicino, per avere più opzioni in mezzo se De Roon per ragioni tattiche fosse costretto ad arretrare da difensore. Gasperini però potrebbe anche varare una camaleontica difesa a 4, affiancando ai centrali Djimsiti e Scalvini i due esterni Hateboer e Ruggeri abbassati da terzini. Atalanta costretta a fare risultato stasera all’ex Comunale dopo essere scivolata all’ottavo posto, ferma con 20 punti, in coabitazione con la Lazio, in un fine settimana dove hanno fatto punti tutte le dirette rivali nella corsa europea. Lo stesso Torino, attardato a 16, in caso di vittoria rientrerebbe nella mischia per le posizioni europee. "Non è andata così male la stagione finora. Abbiamo perso un po’ di punti nelle ultime settimane, lasciato qualche giocatore sul campo, cosa che non avveniva prima, ma ora l’unico obiettivo delle prossime settimane è il campionato quindi tutte le energie saranno sul campionato: sono soddisfatto della continuità delle prestazioni ma chiaramente abbiamo bisogno di tornare a vincere e di riuscire a fare punti", ha chiosato Gasp.

TORINO (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Tameze, Buongiorno, Rodriguez; Bellanova, Linetty, Ilic, Lazaro; Vlasic; Zapata, Sanabria. All. Juric

ATALANTA (3-4-1-2): Musso; De Roon, Djimsiti, Scalvini; Hateboer, Ederson, Koopmeiners, Ruggeri; Pasalic; Lookman, Muriel. All. Gasperini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su